LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

I piccoli alunni delle elementari di Carrara alla prova… dell’orto

Prenderà il via a partire da marzo “Il valore della terra”, il terzo ed ultimo dei progetti di educazione e formazione ambientali voluti dal Comune di Carrara e finanziati con risorse del Ministero delle Politiche Agricole, erogate attraverso la Regione Toscana

Più informazioni su

CARRARA – Prenderà il via a partire da marzo “Il valore della terra”, il terzo ed ultimo dei progetti di educazione e formazione ambientali voluti dal Comune di Carrara e finanziati con risorse del Ministero delle Politiche Agricole, erogate attraverso la Regione Toscana.

Il progetto “Il valore della terra” sarà realizzato nelle scuole primarie, dopo il successo dell’analoga iniziativa già avviata nei mesi scorsi nelle scuole dell’infanzia aderenti e prevede, oltre ad iniziative esperienziali, anche quattro giornate formative per gli insegnanti  coinvolti, con un’attenzione particolare all’aspetto educativo-pedagogico.

«Grazie a questa iniziativa i bambini potranno creare a scuola un vero e proprio orto dove impareranno a conoscere la terra e i suoi frutti, a prendersene cura. Si tratta di esperienze sconosciute alla maggior parte di loro e che hanno un alto valore didattico e formativo» ha commentato il sindaco Francesco De Pasquale, titolare della delega all’Istruzione.

Il Comune di Carrara ha potuto accedere ai finanziamenti del ministero delle Politiche agricole in quanto ha puntato su un menu biologico per tutte le mense delle scuole cittadine. Le risorse sono state utilizzate, quindi, in parte per abbattere i costi del servizio, con sconti per le famiglie, ed in parte per iniziative di informazione e di promozione sull’educazione alimentare, rivolti a bambini e ragazzi da zero a tredici anni. Ai due progetti in corso “Merenda Amica” e “Orto Bio”, si aggiunge quindi “Il valore della terra”: si tratta di tre percorsi che puntano a sensibilizzare ed educare gli studenti al consumo di prodotti biologici e sostenibili per l’ambiente e a una corretta informazione sui principi della sostenibilità dell’agricoltura biologica, dell’educazione alimentare, della conoscenza del territorio, nonché del rispetto del cibo.

Più informazioni su