Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Pnrr, anche il ‘Progetto Taliercio’ potrebbe rientrare nel bando scuole

L'amministrazione comunale ha presentato domanda e adesso attende l'esito che dovrebbe arrivare nell'arco di due mesi. Opere pubbliche: entro il 2022 interventi su strade e frane

CARRARA – Il progetto di demolizione e ricostruzione della scuola Taliercio potrebbe presto rientrare nelle opere del Comune di Carrara finanziate dai fondi Pnrr.  L’amministrazione comunale ha infatti presentato domanda e adesso attende l’esito del finanziamento, che dovrebbe arrivare entro due mesi. Si tratta di un’opera da sette milioni e mezzo che andrebbe ad aggiungersi, rimanendo sul capitolo scuole, al mega progetto di abbattimento e ricostruzione ex novo della Buonarroti, per il quale il Comune si è già aggiudicato quasi 7 milioni dai fondi europei. L’annuncio è arrivato dall’assessore ai lavori pubblici Andrea Raggi nel corso di una commissione congiunta bilancio-lavori pubblici. “Se dovessimo riuscire ad aggiudicarci le risorse sarebbe il completamento del nostro piano scuole – ha detto Raggi -. Il progetto Giromini è in corso, la Buonarroti sarà ricostruita. Se ottenessimo il finanziamento per la Taliercio, significherebbe aver portato a compimento quello che ci eravamo prefissati”.

Tra i principali lavori del piano opere pubbliche finanziati da entrate correnti – e che dunque partiranno entro l’anno – ci sono il rifacimento dei marciapiedi di viale XX Settembre, il recupero dell’accesso al Parco della Padula l’intervento sulle due frane di Campocecina.

Strade, manutenzione straordinaria per (almeno) 800mila euro. E la giunta dà l’ok a quattro progetti lungo la viabilità delle cave

Un punto importante del piano delle opere pubbliche è rappresentato dagli investimenti per la sicurezza stradale. A questo proposito, Raggi ha confermato in commissione la cifra di 800mila euro (che, presumibilmente, supererà il milione durante l’anno a seguito di variazioni) destinati alla manutenzione straordinaria. Parte di questi interventi – quelli finanziati da entrate correnti – potranno partire già nella prima parte dell’anno. Si tratta in particolare del rifacimento dei marciapiedi di viale XX Settembre, per il quale sono stati messi a bilancio 400mila euro di risorse per i primi due lotti.

E sempre a proposito di strade, la giunta ha dato l’ok ai progetti definitivi per il ripristino di alcuni tratti delle pavimentazioni stradali lungo le viabilità dei bacini estrattivi. Ad annunciarlo è sempre Raggi attraverso un post su Facebook. “Con deliberazione della giunta datata 30 dicembre 2021, sono stati approvati i progetti definitivi di tre lotti funzionali che rientrano nell’ambito della programmazione pluriennale di sistemazione delle strade comunali. Si tratta di opere che risultano di primaria importanza per l’esecuzione di una serie di interventi lungo i collegamenti con i bacini”. Il costo degli interventi è di 500mila euro. Attualmente sono in corso le attività di progettazione esecutiva, successivamente potranno essere appaltati i lavori, che, nel caso delle zone a monte, inizieranno quando le temperature lo consentiranno. I lotti saranno i seguenti: 1) Ex Marmifera, tratto da Ponti di Vara a Tassara, importo totale pari a € 162.700,00; 2) viabilità esterna all’impianto di lavaggio – pese in località Miseglia, importo totale pari a € 174.600,00; lotto 3 – via Martiri del Lavoro, importo totale paria € 162.700,00.