Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Edilizia scolastica: quattro candidature dalla Provincia di Massa-Carrara per il Pnrr

Richiesti finanziamenti per 21 milioni e 556 mila euro: sostituzione edilizia per il Barsanti di Massa e tre palestre (2 nuove costruzioni per Galilei-Marconi Carrara e Polo Villafranca, una in sostituzione edilizia per il Pacinotti-Belmesseri di Pontremoli

Più informazioni su

MASSA-CARRARA – Sono quattro le candidature relative all’edilizia scolastica che la Provincia di Massa-Carrara ha presentato entro la scadenza del 28 gennaio sul portale Ares dell’anagrafica scolastica regionale per ottenere finanziamenti pe 21 milioni e 556 mila euro sul Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza finanziato dall’Unione Europea. Le ha approvate il presidente della Provincia, Gianni Lorenzetti, con due distinti decreti e riguardano la sostituzione edilizia dell’Istituto Barsanti di Massa, la costruzione di due nuovi edifici per palestre, Galilei Marconi di Avenza e Polo di Villafranca, e la sostituzione edilizia di quella del Belmesseri-Pacinotti di Pontremoli, da tempo inagibile.

“La presentazione delle candidature – ha dichiarato il presidente della Provincia – è la dimostrazione della massima attenzione che come Amministrazione provinciale dedichiamo ad ogni possibilità di finanziamento per l’edilizia scolastica e il Pnrr costituiva un appuntamento importante e consistente. Non è stato facile, tra le molte difficoltà, rispettare la tempistica davvero stringente prevista dai due bandi ministeriali che sono usciti il 2 dicembre 2021. Un plauso e un ringraziamento va al lavoro dei nostri uffici e dei nostri tecnici che ci hanno permesso di farci trovare puntuali. Gli oltre 21 milioni, se finanziati, ci consentiranno  di mettere a disposizione quattro strutture moderne, in regola con tutte le normative di settore e soprattutto sicure sotto ogni aspetto, a cominciare da quello sismico, con un occhio di riguardo all’accessibilità e al risparmio energetico”.

Diamo uno sguardo alle quattro schede tecniche: per tutti gli interventi è previsto il rispetto delle norme edilizie, di sicurezza antisismica e prevenzione incendi, il superamento e l’abbattimento delle barriere architettoniche e la minimizzazione del fabbisogno energetico. La prima scheda, la più consistente come richiesta, riguarda l’Istituto Ipsia Barsanti di Massa, per il quale la Provincia ha richiesto 17 milioni e 136 mila euro. L’intervento rientra tra quelli previsti per l’investimento 1.1, all’interno della componente 3 della Missione 2 del Pnrr (Rivoluzione verde e transizione ecologica e relativo alla costruzione di nuove scuole mediante la sostituzione di edifici). Gli studi preliminari e l’analisi dei costi hanno messo in evidenza la non convenienza tecnica ed economica di una operazione   di adeguamento pertanto la scelta è stata quella di una sostituzione edilizia del corpo centrale (aule e laboratori) e quello laterale (officine).

Le altre tre schede rientrano nell’investimento 1.3 (piano per le infrastrutture dello sport nelle scuole  della Missione 4 del Pnrr, Istruzione e ricerca), e riguarda la realizzazione di 3 infrastrutture: la prima è una nuova palestra per il Galilei-Marconi di Avenza, per un investimento di 2 milioni e 40 mila euro. Se finanziata troverà posto sul lato est e sarà una seconda palestra a disposizione, concepita per poter essere utilizzata dalla collettività, con campo regolamentare per pallavolo, locali di servizio e spalti, ovvero una tribuna gradonata con 60 posti a sedere.

Nuova palestra anche per il Polo scolastico di Villafranca, che attualmente ne dispone una: il nuovo edificio sarà a servizio della sede distaccata del Pacinotti Belmesseri di Pontremoli (1 milione 183 mila 200 euro). La terza palestra sarà anche questa nuova ma sulla base della sostituzione edilizia della preesistente, inagibile: è quella dell’Istituto Pacinotti Belmesseri di Pontremoli, per la quale sono stati richiesti 1 milione 196 mila 800 euro.
Per le palestre è previsto il rispetto anche delle norme in materia di edilizia sportiva e per la minimizzazione dei fabbisogni energetici è prevista la realizzazione di un impianto fotovoltaico e solare termico. Dopo la presentazione delle candidature alla Regione Toscana adesso le tempistiche prevedono l’invio al Ministero entro l’8 febbraio per la richiesta che riguarda il Barsanti di massa ed entro il 28 febbraio 2022 per le tre palestre.

Più informazioni su