Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Una maratona nel rispetto dell’ambiente: la “White Marble” è senza plastica foto

Paolo Barghini: «Non è mai facile organizzare un evento plastic free che soddisfi tutti i requisiti e anche la pandemia in questo senso ha complicato le cose»

CARRARA – Si avvicina la quinta edizione della White marble marathon in programma il 20 febbraio. La competizione podistica, organizzata dalla World Running Academy del patròn Paolo Barghini con il supporto della Fondazione Marmo Onlus e il patrocinio del Comune di Carrara, anche per quest’edizione punterà alla tutela dell’ambiente grazie al suo essere totalmente plastic free.

“Teniamo molto alla peculiarità della maratona ecologica – commenta l’organizzatore Paolo Barghini – perché è giusto avere un occhio di riguardo al rispetto dell’ambiente che ci circonda, soprattutto se abbinato a una manifestazione sportiva che deve essere prima di tutto esempio di salute e forma fisica. Non è mai facile organizzare un evento plastic free che soddisfi tutti i requisiti – sottolinea – e anche la pandemia in questo senso ha complicato le cose, ma abbiamo voluto in ogni caso rinnovare la nostra collaborazione con il gestore idrico Gaia, che ringrazio per il supporto”.

La gara rappresenta la prima competizione plastic free in Italia, con un impegno organizzativo che punta alla totale assenza dei materiali in plastica, che siano soprattutto bicchieri o bottigliette d’acqua. Un’idea che ha trovato il pieno e completo appoggio dei vertici di Gaia, che anche per quest’edizione, come l’ultima del 2020, hanno voluto dar nuovamente fiducia alla manifestazione podistica di Paolo Barghini.

“Anche quest’anno, nonostante le difficoltà legate alla pandemia, siamo a fianco della White marble marathon – dichiara Vincenzo Colle, presidente di Gaia – per ribadire l’importanza del progetto plastic free. Diminuire il consumo di plastica, che causa la maggior parte dei rifiuti marini, è la finalità principale che ha indotto Gaia a sostenere, per il secondo anno, uno degli eventi sportivi più attesi nel panorama italiano della podistica”.

Il gestore idrico sarà impegnato non solo a garantire il rifornimento di acqua potabile per gli atleti nei vari punti di approvvigionamento delle fontanelle lungo tutto il percorso, ma lo farà offrendo solo borracce plastic free e bicchieri biodegradabili e compostabili. “Dopo un anno forzato di stop a causa della pandemia, siamo felici di poter tornare a supportare queste iniziative – continua Colle – fondamentali per la promozione del territorio ma anche per la diffusione delle buone pratiche ambientali. Gaia porta avanti da anni progetti didattici nelle scuole al fine di sensibilizzare bambini e ragazzi all’uso consapevole e sempre minore della plastica. La maratona è l’occasione giusta per estendere il messaggio anche agli adulti”.

Oltre alla classica maratona da 42 chilometri con partenza e arrivo da Marina di Carrara passando per il centro storico di Avenza, Marina di Massa e Cinquale, sono previsti altri tre percorsi. In programma anche la “Marble Hero” da 30 chilometri, la “Half marathon” da 20 chilometri e la gara corta da 10 chilometri. In palio per tutti i finisher al traguardo una medaglia in marmo disegnata da importanti artisti del territorio versiliese. La maratona ha inoltre progetti rivolti al sociale e collaborazioni con Casa Betania e Croce Bianca di Massa, e porta avanti con i proventi della corsa alcuni progetti nel terzo mondo che prevedono la costruzione di pozzi d’acqua.