Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Scuole e sicurezza idraulica, dal Cipess 7 milioni al Comune di Montignoso

Prevista la ristrutturazione della scuola primaria di Piazza e un progetto di sistemazione della cassa di espansione e l'adeguamento degli argini del Lago di Porta

Più informazioni su

MONTIGNOSO – Ottime notizie per Montignoso: grazie al finanziamento da parte del Cipess, il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica e lo Sviluppo Sostenibile, arriveranno al Comune, tramite la Regione Toscana, circa 7.250.000 euro per interventi riguardanti l’edilizia scolastica, la tutela e la sicurezza del suolo. La coalizione “Verso nuovi Traguardi” (Partito Democratico, Sinistra Civica Ecologista, Rifondazione Comunista, Partito Socialista, Italia Viva, Azione e Partito Repubblicano), che sostiene l’attuale amministrazione guidata dal sindaco Gianni Lorenzetti, esprime “piena soddisfazione e felicità per l’importante stanziamento di contributi che a breve saranno affidati al Comune di Montignoso per opere con progetti immediatamente cantierabili, segno che il lavoro di continuità, avviato cinque anni fa, sta portando sul nostro territorio risultati concreti e fondamentali. Un altro grande traguardo amministrativo che permetterà di realizzare interventi su edilizia scolastica, tutela e cura del territorio in un’ottica di potenziamento e valorizzazione delle nostre eccellenze naturalistiche e paesaggistiche, per il rilancio del turismo”.

I 7.250.000 euro saranno così ripartiti: 1.050.000 euro destinati alla scuola primaria di Piazza, prevista la ristrutturazione totale dell’edificio con adeguamento sismico ed energetico dell’immobile; 2.100.000 euro per finanziamento due lotti di via Guadagni, dal Castello Aghinolfi a località Zamparina, per intervento di messa in sicurezza e sistemazione idrogeologica dei versanti in frana e conseguente ripristino sede stradale; 4.090.000 euro per il progetto di sistemazione della cassa di espansione e l’adeguamento degli argini del Lago di Porta, necessari per la sicurezza idraulica.

“Siamo quindi soddisfatti per l’importante risultato ottenuto fin qui – dichiarano dalla coalizione -, grazie all’intenso lavoro politico e tecnico che da anni viene portato avanti, rivolto al futuro di un territorio che può e deve esprimere al massimo le sue potenzialità”.

Più informazioni su