Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Bonifica area ex-Colonia Torino, l’assessore regionale Monni: lavori conclusi entro luglio

«Sono molto soddisfatta del lavoro che stiamo portando avanti sul Sin di Massa»

MARINA DI MASSA – Partiranno entro gennaio i lavori per la rimozione dei rifiuti dall’area residenziale davanti l’ex colonia Torino a Massa, finanziati dall’accordo di programma 2016. Terminata il 29 ottobre scorso la fase di gara, e conclusasi nei giorni scorsi la valutazione delle offerte pervenute, i lavori sono stati finalmente aggiudicati da parte di Sogesid, la società in house providing del ministero della transizione ecologica, e l’area di intervento è stata consegnata all’operatore economico.

L’esecuzione dei lavori di rimozione e di ripristino del terrapieno e della scogliera nell’ambito del progetto esecutivo “Misure di prevenzione della contaminazione nell’area residenziale – terrapieno antistante alla ex-Colonia Torino”, sono stati aggiudicati con un ribasso del 24,732 per cento sull’importo a base di gara che era pari a 992,329,76 euro, così che l’importo offerto, pari a 712.307,99 euro, comprensivo degli oneri della sicurezza pari Euro 45.967,45, avrà un costo inferiore di circa 280mila euro.

Le operazioni, come da contratto di appalto, dovranno essere terminate entro poco meno di 6 mesi a partire dalla conclusione positiva della verifica, attualmente in corso, del possesso dei requisiti prescritti da parte dell’operatore che se ne è aggiudicato l’esecuzione. I lavori dovrebbero pertanto iniziare entro questo mese di gennaio per concludersi entro il prossimo luglio.

“Sono molto soddisfatta del lavoro che stiamo portando avanti sul Sin di Massa – ha commentato l’assessora all’ambiente e alla difesa del suolo Monia Monni –, che dimostra la volontà e l’impegno di tutte le istituzioni coinvolte. Pochi mesi fa, durante un sopralluogo insieme alla sottosegretaria al Mite Ilaria Fontana, avevamo rinnovato il nostro reciproco impegno nel segno della concretezza. L’avvio dell’intervento nell’area ex Colonia Torino è un segno tangibile che va nella giusta direzione”.