Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Passeggiata diga foranea, conto alla rovescia per l’inizio dei lavori: assegnato l’appalto foto

Aggiudicata la gara da 13 milioni per l’ambito 4. Dopo la presentazione del progetto esecutivo, diciotto mesi per la conclusione delle opere

MARINA DI CARRARA – Si è conclusa ieri, lunedì, la procedura aperta per l’affidamento, mediante appalto integrato, della progettazione esecutiva e della realizzazione dei lavori di riqualificazione dell’ambito 4 del Waterfront di Marina di Carrara, quelli che porteranno alla fruibilità protetta della passeggiata sul mare in corrispondenza del molo di ponente. «La gara – spiega l’Autorità di Sistema Portuale – è stata aggiudicata, secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, all’impresa Rcm Costruzioni srl di Sarno (SA), che ha ottenuto il punteggio più alto relativamente agli aspetti tecnici (78,14 punti sugli 80 punti a disposizione della commissione giudicatrice) e ha proposto un ribasso del 10,01% sull’importo a base d’asta di 11.523.211,67 euro. Sono state già avviate le verifiche di rito volte a rendere efficace l’aggiudicazione e a consentire la stipula del contratto, dopodiché l’impresa aggiudicataria dovrà sviluppare il progetto esecutivo delle opere, sulla base del quale potranno prendere avvio i cantieri. Il termine contrattuale per la conclusione dei lavori è stabilito in 18 mesi. In considerazione della prevedibile concomitanza con la bella stagione, la data di effettivo inizio dei lavori sarà concordata con il Comune di Carrara e con la Capitaneria di Porto allo scopo di non arrecare disagi alle attività balneari estive».

Nel dettaglio, l’intervento più significativo consiste nella creazione di un lungo percorso che si svilupperà sopra il muro paraonde del molo foraneo e che rappresenta la parte più significativa dell’intero progetto del Waterfront, non solo per la dimensione, 870 metri di lunghezza per 5 metri di larghezza, ma soprattutto per l’aspetto panoramico, con i suoi affacci sul mare aperto e sul porto e con lo sfondo delle Alpi Apuane.

Inoltre è prevista la riqualificazione dell’area a terra alla radice del molo di sopraflutto e la creazione di una nuova piazza sul mare in corrispondenza del gomito del molo. Le aree a terra saranno valorizzate mediante percorsi fatti di dune con vegetazione autoctona, scogliere, dolci pendii. Per favorire la panoramicità del percorso, si prevede anche la realizzazione di parapetti “trasparenti” in acciaio e illuminazione raso terra. L’investimento economico per la realizzazione del progetto, ammonta a 13.870.000 euro, di cui 8.576.000 euro garantiti dal Pnrr-Fondo complementare (Dl 59/2021) e 5.294.000 euro dalla Regione Toscana.

«Il procedimento – spiegano dall’Adsp – si sta svolgendo nel rispetto dei tempi indicati e degli impegni assunti dall’Autorità di Sistema Portuale in occasione della presentazione pubblica del progetto definitivo a luglio 2021, oltreché delle scadenze vincolanti stabilite per le opere da eseguire nei porti che sono finanziate con il fondo complementare al Pnrr, come gli interventi in questione e i lotti 1 e 2 dei lavori di riqualificazione del Waterfront di Marina di Carrara, questi ultimi attualmente in fase di progettazione esecutiva».

Il presidente della Adsp Mario Sommariva e il segretario generale Francesco Di Sarcina, sottolineano «l’importanza storica di questo traguardo, che da concretamente avvio a un progetto da molto tempo desiderato da tutta la cittadinanza carrarina e fortemente voluto dall’amministrazione comunale».