Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Meno tasse per i fivizzanesi: il Consiglio comunale dà il via libera al taglio Irpef

L'assemblea cittadina ha votato il provvedimento all'unanimità

FIVIZZANO – Nel Consiglio comunale del 30 dicembre, tenutosi a ranghi ridotti vista l’assenza di entrambi gli esponenti di Italia Viva (Serafini e Fabiani) e del rappresentate della lista “Il futuro al centro” (Moscatelli), è stato approvato il bilancio di previsione 2022 comprensivo delle aliquote di imposte e tasse con un’importante novità: l’amministrazione comunale ha proposto il taglio di un punto percentuale dell’addizionale comunale Irpef, delibera votata all’unanimità da tutti i consiglieri presenti.

Nel 2022 si passerà dall’8 per mille al 7 per mille, riduzione che comporterà una minor entrata nelle casse comunali di circa 100mila euro. Enorme la soddisfazione del sindaco Gianluigi Giannetti, anche in qualità di delegato al Bilancio: «Un segnale per tutti i cittadini del nostro comune, in questi anni di difficoltà, dove la più grande pandemia del secolo ha generato anche una profonda crisi economica. La nostra amministrazione dimostra attenzione e sensibilità nei confronti di tutti i cittadini andando a ridurre l’addizionale Irpef, dando così un aiuto reale per contrastare tutti i rincari delle materie prime che si abbatteranno sulle nostre famiglie nei prossimi mesi. La riduzione che abbiamo approvato si va ad aggiungere alla diminuzione della Tari 2021 (tassa rifiuti) che era stata ridotta di 130mila euro (-8%) per un totale di abbattimento della pressione fiscale di 230mila euro sui cittadini fivizzanesi. Ogni volta che ci sono le elezioni, la politica tutta, promette la riduzione delle tasse, ma quasi mai la mantiene. La nostra amministrazione va controcorrente e va addirittura oltre le promesse fatte: nel giro di un paio di anni abbiamo ridotto sia la Tari che l’Irpef, dimostrando serietà, programmazione e competenza per il bene e le tasche dei cittadini».