Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

«Laboratori oberati, difficile analizzare tutti i tamponi». Casani (Asl) risponde a Ferri

Il sindaco di Pontremoli aveva scritto alla direttrice dell'azienda sanitaria per chiedere un aumento dei drive through

PONTREMOLI – “Ho letto con attenzione la lettera del sindaco di Pontremoli, alla quale rispondo velocemente vista la richiesta di aumentare i punti vaccinali e i drive through per massimizzare la capacità di testare la popolazione”. Maria Letizia Casani, direttore generale dell’Asl Toscana nord ovest, risponde alla lettera di Jacopo Ferri.

“Nei giorni scorsi, complici le festività, la richiesta di tamponi è aumentata in tutta Italia e, quindi, anche in Toscana. Come si legge sulla stampa sono stati presi  d’assalto, spesso impropriamente, i pronto soccorso, le farmacie, i laboratori privati e i nostri drive territoriali. Tale situazione ha creato un eccesso di domanda e ha messo sotto stress tutte le strutture sanitarie, in particolare gli ospedali, i centri di tracciamento e i drive. Purtroppo, anche se aumentassimo la capacità di accoglienza dei drive through, non si otterrebbero i risultati sperati a causa dell’impossibilità dei diversi laboratori, presenti sul nostro territorio e all’azienda ospedaliera pisana, di analizzare in tempi rapidi il grande numero di tamponi che da giorni stanno saturando i macchinari con la conseguente riduzione dei reagenti necessari”.

“Rimane inteso – chiude Casani – che è nostra intenzione dare risposte certe e rapide alla popolazione, per questo stiamo mettendo in campo il  maggior numero di personale possibile sia interno, sia esterno. “Per quanto riguarda i centri vaccinali – specifica poi l’Asl – come si evince dalla reportistica giornaliera, i posti messi a disposizione sono stimati sulla popolazione residente e sono in linea con la domanda, in particolare per le vaccinazioni pediatriche”.