Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Scambio di doni tra Ada e Aias: la commozione delle associazioni per le parole degli ospiti

Più informazioni su

MASSA – Non c’è bisogno aspettare la vigilia di Natale per scambiarsi dei regali quando sono fatti con il cuore e la voglia di regalare un sorriso a chi ci sta di fronte. Amare il prossimo nel più ampio senso cristiano del termine e dimostrarlo attraverso il dono che si compone di azione e pensiero. Un piccolo miracolo in tempo di pandemia che si è compiuto nei giorni scorsi nella sede dell’Aias, Associazione italiana assistenza spastici, di Marina di Massa. La presidente dell’Ada, Associazione per i diritti degli anziani di Carrara, Laura Menconi, aveva deciso di fare visita alla struttura e portare alcuni doni per Natale: una coperta calda con cui scaldarsi nelle giornate più fredde e un piccolo panettone da gustare nei giorni di festa in compagnia. Un pensiero per allietare la giornata degli ospiti ma a restare a bocca aperta è stata proprio la presidente dell’Ada. Gli ospiti dell’Aias a loro volta avevano infatti preparato alcuni regali, confezionati da loro con il supporto dello staff tecnico, destinati agli anziani delle case di riposo del territorio. Durante lo scambio dei presenti, la vera sorpresa della giornata. Laura Menconi si è avvicinata a una delle ragazze ospiti che ha rivolto parole di sincero affetto per gli anziani delle residenze sanitarie: «Porta loro questo regalo e digli di non preoccuparsi, che non sono soli. Non li lasciamo soli».

«A quel punto mi sono davvero commossa – racconta la presidente -, parole che mi sono rimaste scolpite nella mente e che non riesco a cancellare neanche dopo ore e ore. E’ stata una giornata meravigliosa in un clima speciale, natalizio e familiare, nonostante la pandemia. Vorrei ringraziare tutti coloro che l’hanno resa possibile: il presidente Gianfranco Tognoni, il direttore generale Andrea Fusani, gli operatori di turno, e l’assistente sociale Elena Dazzi che ha fatto da collante per l’iniziativa. Come Ada – conclude Menconi – ci metteremo a completa disposizione dei familiari degli ospiti dell’Aias, in maniera del tutto gratuita, per il disbrigo delle pratiche burocratiche di cui hanno bisogno. Possono contattarmi al numero 375 5355384».

Più informazioni su