Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

A Marina di Massa laboratori e attività per il “dopo di noi”, l’iniziativa di Compass

Più informazioni su

MASSA – Venerdì 17 dicembre, presso Villa Cuturi a Marina di Massa, la Compass (cooperativa sociale), in collaborazione con l’associazione Insieme Aps ha tenuto un incontro riguardante il tema del ‘dopo di noi’. Alla presenza del pubblico presente e dell’assessore del Comune di Massa Amelia Zanti, Bruno Conti ha descritto il progetto realizzato presso il Centro di Socializzazione La Comasca “Vivere la Nostra casa”, realizzato con i finanziamenti della legge 112 sul Dopo di Noi. Il progetto ha permesso alle persone disabili che ne hanno preso parte di vivere percorsi sull’autonomia personale e sociale attraverso laboratori e percorsi di simulazione di vita quotidiana e di vita domestica, momenti di socializzazione all’interno del proprio territorio, percorsi di vita autonoma nei fine settimana percorsi di vita autonoma per lunghi periodi settimanali.

Aspetti positivi sono stati evidenziati anche dall’assessore Amelia Zanti che ha ringraziato la cooperativa e l’associazione per il risultato e il buon andamento fin qui raggiunto, sottolineando il valore aggiunto del progetto che è quello di concepire il luogo e i propri compagni come fossero una famiglia.

Ha concluso l’incontro il presidente dell’associazione Insieme Aps, Omero Rubini: «Si tratta di un progetto molto importante per i nostri figli. Ringrazio gli operatori della cooperativa per la dedizione e la professionalità con la quale svolgono, quotidianamente, le attività che permettono ai nostri ragazzi di migliorare e sviluppare le autonomie personali che serviranno un domani quando noi familiari non potremo più essere presenti. Ringrazio la Cooperativa Compass  per il lavoro svolto in questi anni e auspico che questo possa proseguire ancora per tanto tempo. Ringrazio le istituzioni, Asl Toscana Nord Ovest e Comune di Massa, presente nella figura del suo assessore, per il loro sostegno e la partecipazione al progetto, con la speranza che ci stiano sempre più vicini in questo percorso difficile e ancora lungo».

Presenti all’incontro alcuni rappresentanti del DiPOI, associazione regionale che racchiude tanti Enti del Terzo Settore (Fondazioni, Associazioni, Cooperative), di cui la cooperativa e l’associazione fanno parte, che si occupa principalmente di promuovere ed organizzare attività e servizi per il “Durante noi” e “Dopo di noi”.

 

Più informazioni su