Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

“Porcheggio d’oro”, il premio nazionale per la migliore foto va ad un carrarese foto

Vincitore del concorso indetto da Euromobility, il prof. Giuseppe Dell’Amico di Marina di Carrara ha documentato la violazione sistematica del Codice della Strada da parte di molti automobilisti nel territorio comunale

MARINA DI CARRARA – E’ un carrarese il vincitore del premio “Porcheggio d’oro”, dal nome del concorso fotografico indetto circa 5 mesi fa da Euromobility, l’associazione dei mobility manager italiani. Il premio era per la foto migliore (o peggiore a seconda del punto di vista) di un parcheggio vergognosamente in divieto di sosta. Le foto raccolte, circa un centinaio provenienti da tutta Italia, sono apparse sull’apposita pagina “Porcheggio d’Oro” di Facebook e il vincitore è risultato il prof. Giuseppe Dell’Amico di Marina di Carrara, che ha documentato la violazione sistematica del Codice della Strada da parte di molti automobilisti nel Comune di Carrara.

Le foto sono pervenute da molte città e località italiane, tra cui Roma, Milano, Siena, Cagliari, Bari, Salina, Lipari, Vulcano, La Spezia, Monopoli, Brindisi, Palermo, Mantova, Favignana, Bagheria, Segrate, Fano, Monza, Quartu S. Elena, Melegnano, Ciampino, Abbiategrasso, S. Giuliano Terme ed anche dal Principato di Monaco.

“A prescindere dal mancato controllo e dalla scarsa pianificazione del traffico (e dei parcheggi) da parte dei Comuni, manca in molti italiani il rispetto per gli altri, soprattutto gli utenti più deboli (mamme, bambini, anziani, disabili) e l’auto spesso viene considerata quasi come un prolungamento del proprio corpo – dichiarano dall’associazione Euromobility -. Ci auguriamo che questa iniziativa, seppur modesta, possa contribuire a cambiare la mentalità e a educare verso un maggiore rispetto nei confronti degli altri i nostri connazionali e anche gli amministratori comunali”.

Il Premio, ritirato dal Prof. Dell’Amico presso Ebici di Fabrizio Convalle a Marina di Carrara è una fiammante city bike. A consegnarla è stato il professore carrarese Riccardo Canesi, vice presidente dell’associazione.