Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Una panchina rossa sul lungomare per dire stop alla violenza: la cerimonia con gli studenti

MARINA DI MASSA – “L’amore non è mai violenza” è questo il grido degli studenti dell’istituto alberghiero e della primaria di Casone di fronte alla panchina rossa inaugurata ieri sul lungomare davanti alla scuola con il lancio di palloncini rossi. È la decima delle panchine installate sul territorio comunale grazie al progetto “Panchina rossa – no violenza” partito oltre un anno fa dalle associazioni culturali Eventi sul Frigido, Insieme e Rete antiviolenza Massa al fine di promuovere l’educazione al rispetto e alla non violenza.

La panchina rossa sul lungomare è stata richiesta dalla Proloco Partaccia con la collaborazione di Ageparc e il Comitato alluvionati Casone Ricortola Bondano Partaccia. L’evento è stato avallato anche a livello istituzionale con la presenza di Comune, Provincia e Regione Toscana. Insomma, tante persone unite per un solo scopo: dire basta alla violenza.

Hanno aperto la mattinata gli studenti dell’alberghiero, accompagnati dalla dirigente Silvia Bennati e alcune prof, con alcune toccanti letture prima di passare poi la parola agli alunni della primaria di Casone: una dimostrazione di come la scuola sia molto attiva e impegnata sul fronte della non violenza. Ha introdotto la nostra collega, Angela Maria Fruzzetti, che ha promosso il progetto sul territorio con il patrocinio della Provincia di Massa-Carrara e del Comune di Massa. La consigliera di parità della Provincia di Massa-Carrara, Diana Tazzini, ha evidenziato il valore delle differenze di genere elogiando il coinvolgimento della scuola.  Soddisfatto il sindaco Francesco Persiani: “Mi  fa piacere essere qua per inaugurare un’altra delle panchine rosse, simbolo che unisce la comunità, la scuola, il territorio.