Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Spese veterinarie, il Comune di Massa eroga contributi per le famiglie bisognose

Le richieste si possono presentare fino al 31 dicembre 2021. L'assessore Zanti: «Prendersi cura di un amico pelosetto e non solo può alleviare lo stress e l’ansia e per chi vive in solitudine diventa un vero e proprio riferimento»

MASSA – In un periodo di difficoltà economica dovuta alla persistente emergenza sanitaria, l’assessorato al Sociale di Massa ha previsto un ulteriore progetto per incontrare le necessità delle famiglie. Il nuovo bando, aperto fino al 31 dicembre, riguarda gli animali da affezione e prevede il rimborso delle spese veterinarie, debitamente documentate e sostenute nel corso del 2021, per un massimo di 100 euro a famiglia per i nuclei con Isee non superiore a 8.265 euro.

“La compagnia di animali genera benefici fisici e psicologici per la famiglia di cui fanno parte – commenta l’assessore Amelia Zanti – prendersi cura di un amico pelosetto e non solo può alleviare lo stress e l’ansia e per chi vive in solitudine diventa un vero e proprio riferimento. Abbiamo pensato a questa iniziativa per aiutare le persone a sostenere le spese veterinarie ed evitare che le cure pesino sul bilancio familiare di chi, soprattutto in questo particolare periodo storico, ha sofferto economicamente la crisi pandemica”.

Il Comune di Massa ha quindi previsto contributi da erogare, su richiesta e fino ad esaurimento dei fondi stanziati, a quanti abbiano sostenuto spese veterinarie per visite mediche o acquisto di medicinali. Le domande di partecipazione, da compilare su apposito modulo, dovranno essere presentate entro venerdì 31 dicembre 2021 in uno dei seguenti modi:

  • consegna a mano presso l’Ufficio Protocollo Generale del Comune di Massa nei giorni di apertura al pubblico (dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:30 e martedì e giovedì dalle 15:00 alle 17:00)
  • presentata online tramite portale Urbi – Sportello Sociale
  • inviata tramite PEC all’indirizzo comune.massa@postecert.toscana.it.

L’assessore Zanti ricorda altresì che è aperto il bando per la morosità incolpevole e si invitano tutti coloro che hanno i requisiti, a presentare domanda al comune di Massa. Possono farlo coloro che sono impossibilitati a provvedere al pagamento del canone di affitto a causa, ad esempio, della perdita del lavoro per licenziamento, cassa integrazione, malattia grave o decesso di un componente del nucleo familiare.

Inoltre, come già annunciato, l’assessorato al Sociale ha previsto l’esenzione del pagamento della mensa per il periodo settembre-dicembre per tutti gli alunni delle scuole materne, primarie e secondario di primo grado. Si tratta di oltre 800 famiglie con Isee fino a 20 mila euro. Proprio in questi giorni, al posto del bollettino, queste famiglie riceveranno una lettera da parte dell’amministrazione comunale.