LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Resilienza climatica, Massa è l’unica città italiana nel progetto europeo “Score”

Il progetto vede coinvolte dieci realtà costiere accomunate dal ripetersi di simili eventi metereologici estremi: l’erosione costiera, l’innalzamento del livello del mare, il dissesto idrogeologico e le frequenti alluvioni

MASSA – Ieri, 7 dicembre 2021, una delegazione del pool scientifico di Score, alla presenza del coordinatore Salem Gharbia, ha fatto visita al sindaco Francesco Persiani e all’assessore all’ambiente Paolo Balloni a Villa Cuturi. Il progetto vede coinvolta Massa insieme ad altre nove capitali e importanti città europee come le irlandesi Dublino e Sligo; le spagnole Barcellona (insieme alla vicina Vilanova i la Geltrù), Benidorm e la Comunità autonoma dei Paesi Baschi; la portoghese Oieras; Capodistria in Slovenia, Gdansk (Danzica) in Polonia e la città turca di Samsun. Dieci realtà costiere accomunate dalle solite problematiche e dal periodico ripetersi di simili eventi  metereologici estremi: l’erosione costiera, l’innalzamento del livello del mare, il dissesto idrogeologico e le frequenti alluvioni.

Score ha durata quadriennale e l’obiettivo di delineare una strategia globale sviluppata da tutte le città coinvolte attraverso misurazioni sul campo e studi scientifici portati avanti dalle istituzioni tecniche  coinvolte. Partner italiani del progetto sono infatti  il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa, il Consorzio Lamma (LAboratorio di Monitoraggio e Modellistica Ambientale) della Regione Toscana, il CNR e un pool di aziende toscane (MBI di Pisa e Progecom di Carrara). Parimenti collaborano istituti universitari e di ricerca esteri come le Università irlandesi di College Cork e Sligo, l’Università di Alicante, di Danzica, l’Istituto Tecnico Superiore di Lisbona.

Il dottore Salem Gharbia dell’Istituto di Tecnologia di Sligo (Repubblica d’Irlanda) guida questo  consorzio di istituzioni scientifiche internazionali, città e PMI riunite nel progetto di ricerca SCORE finanziato da Horizon 2020 per 10 milioni di euro.

Come unica città italiana oggetto di questi studi scientifici Massa sarà anche sede di CCLL (Coastal City Living Labs) cioè di laboratori partecipativi che dovranno mettere allo stesso tavolo popolazione e stakeholder locali (associazioni ambientaliste e di categoria, amministrazioni comunali, comitati, gruppi di cittadini, ecc.) assieme agli scienziati.