Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Buoni spesa, a Massa 125 famiglie li hanno già ricevuti. Zanti: «Lavoro encomiabile da parte di tutti»

E' partita la campagna di sostegno alimentare messa in atto dall’amministrazione Persiani. In una settimana giunte 250 domande

MASSA – Sono già 125 i buoni spesa consegnati alle famiglie nella settimana in cui ha preso il via l’iniziativa del Comune di Massa. “Colgo l’occasione per ringraziare tutti i dipendenti del Servizio Sociale, che in questi mesi difficilissimi hanno dimostrato attenzione verso i cittadini mettendo il cuore nel proprio ruolo – ha dichiarato l’assessore con delega alle politiche sociali Amelia Zanti -., il costante impegno a favore della comunità spesso è andato oltre i compiti di istituto supplendo anche a carenze di organico. Quest’anno di emergenza ha portato l’assessorato al Sociale ad incrementare le progettualità e fondamentale è stata la collaborazione del settore per dare risposte concrete e celeri ai cittadini”.

Il nuovo avviso è stato pubblicato solo cinque giorni fa e, su circa 250 domande arrivate, il Settore Sociale ha già consegnato i voucher a 125 famiglie che ne hanno fatto richiesta avendone diritto. “Un lavoro encomiabile da parte degli uffici – ha aggiunto l’assessore – che hanno consentito a questi primi utenti di ricevere velocemente i tagliandi in un periodo maggiormente delicato come quello delle festività natalizie. Ricordo che questa è la settima campagna di sostegno alimentare messa in atto dall’amministrazione comunale da aprile 2020 ad oggi”.

“L’intero settore, oltre al lavoro ordinario che non si è mai fermato, quest’anno si è fatto carico di una mole di lavoro aggiuntiva – ha sottolineato Zanti -. Ad esempio, l’Ufficio casa accanto agli ordinari contributo affitto e morosità incolpevole, è stato impegnato con  un ulteriore bando di contributo affitto straordinario Covid ed ha predisposto la prima graduatoria per l’emergenza abitativa, stabilita con delibera di giunta nell’aprile 2021. Le ulteriori risorse economiche messe in campo dall’amministrazione hanno fatto sì che le assistenti sociali potessero aiutare, al momento, oltre cento famiglie che si sono rivolte al segretariato sociale, ovvero per un sostengo in merito al pagamento delle utenze ed integrazione del minimo vitale o del  canone di affitto. E ancora il servizio si è impegnato a sostenere coloro che sono in emergenza abitativa nel reperimento di una soluzione abitativa autonoma ed alcuni utenti hanno già usufruito di questa opportunità. Infine, una novità di questi giorni, è il progetto riservato ai detentori di animali d’affezione con Isee non superiore a 8.265 euro per ottenere, fino ad un massimo di 100 euro, un rimborso per le spese sostenute per medicinali o visite veterinarie”.