Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Dai Comuni di Carrara e Montignoso arrivano buoni spesa e contributi per utenze e affitto

Galleni: «La prolungata emergenza sanitaria ha determinato situazioni di gravissimo disagio socio-economico tra la popolazione più fragile». Podestà: «Dobbiamo essere vicini a chi ha bisogno»

CARRARA – I Comuni di Carrara e Montignoso danno il via alle domande per la richiesta dei buoni spesa, del contributo affitto e del contributo utenze domestiche assegnati nell’ambito delle di misure urgenti di solidarietà per le famiglie in condizione di bisogno. Per quanto riguarda Carrara, fino al 15 dicembre i cittadini in possesso dei requisiti possono presentare richiesta, ma solo utilizzando i moduli scaricabili dal sito web.comune.carrara.ms.it. Sulla pagina istituzionale del comune è disponibile l’avviso pubblico completo di tutti i dettagli, i requisiti di accesso e i criteri per l’assegnazione. La pubblicazione fa seguito alla deliberazione da parte dell’amministrazione delle linee di indirizzo per la gestione dei i 257.010,69 euro destinati  alla nostra città dal Ministero dell’Interno per l’adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare e per sostenere le famiglie in condizione di bisogno nel pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche. «La prolungata emergenza sanitaria ha determinato situazioni di gravissimo disagio socio-economico tra la popolazione più fragile, con perdita o ulteriore riduzione della capacità reddituale – ha dichiarato l’assessore alle Politiche Sociali Anna Galleni – Questo avviso pubblico consentirà ai cittadini in stato di bisogno di accedere a importanti misure di sostegno, cumulabili tra loro».
Il sostegno si concretizza attraverso tre misure, cumulabili tra loro. L’assegnazione di buoni spesa è da utilizzarsi esclusivamente per l’acquisto di beni di prima necessità. Il valore del buono sarà determinato proporzionalmente al numero dei componenti del nucleo familiare: 100 euro se c’è un solo componente, 150 euro se ce ne sono due, 200 euro se la famiglia è composta da 3 persone e 250 euro se ci sono 4 o più componenti. L’assegnazione di un contributo per il pagamento del canone di locazione che sarà pari a una mensilità ma comunque non superiore ai 500 euro. L’assegnazione un contributo per il pagamento delle utenze domestiche per una cifra pari alla spesa sostenuta nell’anno 2021 per energia elettrica, gas, acqua, telefonia e rete internet ma comunque non superiore a 400 euro. Le domande di partecipazione devono essere compilate unicamente sui moduli appositamente predisposti dal Comune e scaricabili  dal sito  istituzionale all’indirizzo web.comune.carrara.ms.it. Le istanze, corredate di tutta la necessaria e idonea documentazione, devono essere presentate con una delle seguenti alternative modalità: consegna a mano presso l’Ufficio Protocollo Generale del Comune di Carrara (piazza 2 Giugno, 1, (da lunedì a venerdì, dalle ore 8:30 alle ore 12:30 e martedì e giovedì anche dalle ore 15:00 alle 17:00);  spedizione a mezzo lettera raccomandata A/R, tenendo presente che farà fede la data riportata sul timbro dell’Ufficio postale accettante, indirizzata a Comune di Carrara, U.O. Servizi Abitativi, piazza 2 Giugno 1, con indicazione sulla busta della dicitura “Contiene domanda per l’assegnazione di contributi di integrazione al canone di locazione a valere sul POR FSE Regione Toscana 2014-2020”; infine, invio  tramite PEC all’indirizzo di posta elettronica certificata comune.carrara@postecert.it.

Montignoso, domande fino al 14 dicembre

A Montignoso, invece, fino al prossimo 14 dicembre sarà possibile presentare domanda per buoni spesa oppure per la concessione di contributi a sostegno delle utenze domestiche come acqua, luce e gas. «Dobbiamo essere vicini a chi ha bisogno – ha dichiarato l’assessore Giorgia Podestà -, la pandemia da Covid-19 non ha ancora esaurito i suoi terribili effetti sociali ed economici accanto a quelli sanitari. Dobbiamo rispondere con la solidarietà e con l’aiuto delle istituzioni. Si tratta di misure già adottate nel corso di questi mesi – spiega – e che cercano in ogni modo di contrastare la prolungata emergenza pandemica tra la popolazione più fragile o comunque colpita dalla perdita o dalla riduzione della capacità reddituale».

Per poter effettuare la richiesta è necessario avere la residenza nel comune di Montignoso, aver subito una significativa variazione del reddito per effetto dell’emergenza Covid-19, far parte di nuclei familiari (o persone singole) in situazioni di criticità e fragilità, che non beneficiano di misure di sostegno al reddito pubbliche e nuclei familiari beneficiari di Reddito di Cittadinanza, Reddito di Emergenza o di altre forme di sostegno pubblico, possedere un Indicatore della situazione Economica Equivalente (ISEE ordinario o ISEE corrente in corso di validità) non superiore a 12.000 euro.

Il buono spesa, con taglio da 10 e da 25 euro permette di accedere a una rete di punti vendita locali convenzionati con il Comune di Montignoso per l’acquisto di generi alimentari e/o di prima necessità, come ad esempio generi alimentari, prodotti per neonati, detersivi, prodotti per l’igiene personale e degli ambienti, farmaci fino al 31.12.2021. Il buono è calcolato proporzionalmente al numero dei componenti del nucleo familiare: 1 componente 100 euro, 2 componenti 150 euro, 3 componenti 200 euro, 4 o più componenti 250 euro. Se nel nucleo familiare sono presenti minori con età inferiore ad anni 3, al valore del buono si aggiunge la somma di euro 50,00 per ogni minore 0-3 presente nel nucleo.

Per i contributi economici a sostegno delle utenze domestiche – una tantum per le spese sostenute nel 2021 per luce, acqua e gas – il contributo massimo concedibile non potrà essere superiore ad euro 400 e sarà modulato secondo degli scaglioni ISEE: nucleo familiare con ISEE fino a € 6.000,00 contributo del 100%, nucleo familiare con ISEE da € 6.001,00 ad € 10.000,00 contributo del 70%, nucleo familiare con ISEE da € 10.001,00 ad € 12.000,00 contributo del 40%.

Le domande di partecipazione devono essere compilate unicamente sui moduli appositamente predisposti dal Comune e scaricabili dal sito internet istituzionale e presentate mediante consegna a mano presso l’ufficio protocollo, dal Lunedì al Venerdì dalle 9:30 alle 12:00 e il Martedì e Giovedì dalle 15:00 alle 17:00 oppure tramite PEC all’indirizzo protocollo@pec.comune.montignoso.ms.it. Per ulteriori informazioni è possibile contattare ilaria.ricci@comune.montignoso.ms.it.