Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Il Corrilunigiana riparte dopo due anni di stop e lo fa dalla fortezza della Brunella

Durante la giornata di sabato 11 dicembre verrà annunciato il circuito della 34^ edizione: «Non vediamo l'ora di tornare in totale sicurezza»

AULLA – Partito il countdown per la ripartenza in sicurezza. Sabato 11 dicembre, presso la fortezza della Brunella ad Aulla, sarà organizzata la gara che farà da contorno alla presentazione del 34° Corrilunigiana memorial Franco Codeluppi. Fermo per forza maggiore dalla pandemia da 2 anni, avrà in questa gara la reunion dei suoi atleti per una rimpatriata attesa a lungo: quindi tutti ai blocchi di partenza.

Enzo e Massimo Codeluppi, insieme agli amici Daniele Battilani e Marco Mariotti, con il patrocinio del comune di Aulla, la sponsorizzazione dell’Avis Aulla tramite la sua presidententessa Dorina Pietrini, il partner acqua dello sportivo Fonteviva E.V.AM, MySdam toscana timing, gli amici del Veloclub Lunigiana, che hanno preparato il percorso della gara e hanno ideato questa manifestazione particolare per il suo tracciato e la sua location, incontrano tutti presso il parco della Brunella, per riunire la grande famiglia del Corrilunigiana, e poter condividere insieme agli atleti e familiari la famosa cena sociale dove i fratelli di Aulla annunceranno le 24 gare confezionate per la 34^ edizione.

Una breve storia del circuito: il Corrilunigiana nasce nel 1987 per mano di Franco Codeluppi, la sua creatura lo ha visto al timone per ben 28 anni consecutivi, dove portava al circuito gare e location di tutto prestigio, paesi e paesini di Lunigiana, della Garfagnana, della provincia di La Spezia, di Massa e Carrara, oltre ad atleti di rilievo. La missione dell’insostituibile patron Franco era quella, come ci racconta Massimo, erede naturale insieme al fratello Enzo saliti a bordo della gestione dal 2014 dopo la scomparsa del babbo, di raggruppare in un unico circuito le gare podistiche che ogni anno si svolgevano inizialmente nel territorio della Lunigiana, alle quali ben presto si sono aggiunte quelle delle zone limitrofe. Lo scopo principale era quello di promuovere la pratica del podismo amatoriale, ma anche e soprattutto cercare di avvicinare i giovani a questo sport stimolando a mettersi in gioco e a coltivare i valori dell’amicizia vivendo le gare non solo dal vero lato competitivo, ma soprattutto dal lato più profondo, cioè la voglia e il piacere di ritrovarsi e trascorrere una giornata insieme tra amici. Il Corrilunigiana oggi alla 34^ edizione ha visto nel corso degli anni sia aumentare il numero delle gare sia il numero degli atleti.

«Siamo fieri e orgogliosi e crediamo che babbo sia veramente orgoglioso anche lui del nostro cammino e dello sviluppo che abbiamo dato al circuito. – commenta Massimo Coeluppi –  Confermiamo anche per quest’anno, per la quinta stagione consecutiva, la partnership con il nostro sponsor Sportlife Castelnuovo Magra per i 300 pettorali personalizzati per gli atleti con omaggio; Acqua Fonteviva Massa, supporto fondamentale dei nostri rifornimenti; Fisioreab360-Medicina dello Sport con la loro donazione del defibrillatore automatico presente a ogni gara. Quest’anno le gare della 34^ edizione saranno 24. Fiore all’occhiello sarà, come sempre, la 8^ Ciamptada Aullese, e via via tutte le altre. Vi posso solamente svelare che il circuito si aprirà con la prima gara il 27 marzo non ad Aulla. Per scoprire il tutto, occorrerà essere presenti sabato 11 dicembre. Speriamo di avere veramente una grande ripartenza in tutta sicurezza, le gare saranno gestite nel miglior modo e seguendo di volta in volta i protocolli ministeriali emessi per il contenimento del Covid 19. Il mio augurio è di rivedere e riabbracciare tutti in questo circuito che ci inorgoglisce sempre di più viste le numerose gare inserite.»