Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Finalmente Forno ha il suo medico: è il giovane Andrea Rossi. «Ho avvertito il calore umano della gente»

Una battaglia vinta, quella della popolazione del paese montano, che ha rischiato di restare senza medico di famiglia a seguito del pensionamento dei due medici, Carlo Manfredi e Armando Colle

Più informazioni su

MASSA – Passaggio delle consegne: Forno ha ottenuto il “suo” medico. Una battaglia vinta, quella della popolazione del paese montano, che ha rischiato di restare senza medico di famiglia a seguito del pensionamento dei due medici, Carlo Manfredi in pensione dallo  scorso mese di settembre, e Armando Colle, che concluderà il suo incarico tra una ventina di giorni.  L’Asl si era impegnata a individuare un nuovo medico, il giovane Andrea Rossi, il quale ha accettato con piacere di coprire la zona montana ma mancava la disponibilità dell’ambulatorio, grave problema risolto grazie alla generosità di Confimpresa Massa Carrara, associazione che diventa così soggetto locatario  dello studio dove ha preso servizio. E ieri, la consegna ufficiale delle chiavi.

“Sono felice di iniziare l’attività di medico di famiglia a Forno – ha commentato il dottor Rossi -, un paese che ha una lunga storia, anche di sofferenza dell’ultima guerra.  Ho letto che qua si è consumato un eccidio nel 1944 e che il maresciallo Ciro Siciliano, medaglia d’oro al merito civile,  aveva 36 anni, la mia stessa età.  Già al mio arrivo, il primo giorno, ho avvertito il calore umano della gente di Forno, quel calore che non si sente più nelle grandi città. Spero di portare avanti questa attività  che oggi ricevo in consegna, memore  dello spirito che negli anni 50 indusse il mio prozio, dottor Giorgio Rizzo, a iniziare la sua professione proprio in una zona di montagna”. Il dottor Rossi aprirà l’ambulatorio tre giorni a Forno e due a Canevara: “Vorrei riuscire a diventare il medico di famiglia di tutta questa fascia di montagna, Casette e valle del Renara comprese. Ringrazio il dottor Manfredi che ha favorito questo passaggio, Daniele Tarantino  insieme a Angela Maria Fruzzetti, che hanno lavorato per  ottenere la disponibilità dell’ambulatorio,  Giovanna Santi per la grande attenzione: senza questa mobilitazione, la popolazione di Forno, da Natale,  si sarebbe trovata senza medico”.

Presente il dottor Carlo Manfredi: “Sono felice di questa favorevole conclusione per la popolazione di Forno.  Con l’assegnazione della convenzione si garantisce la continuità, opera fondamentale per l’assistenza alla popolazione fornese”.  La mobilitazione era iniziata con la raccolta e la consegna di firme al sindaco da parte del parroco don Zucchini e rappresentanti locali. Insomma, l’assistenza adesso è garantita, e non solo dal dottor Rossi ma anche dalla sua consorte, dottoressa Amanda Bianchi, che lo sostituirà nei momenti del bisogno. E’ previsto a dicembre un incontro con la popolazione per festeggiare l’evento e salutare anche il dottor Armando Colle.  E adesso, è iniziata la corsa all’iscrizione all’Asl per la scelta del nuovo medico. A questo proposito Confimpresa informa che al bar Alpi, in paese, è possibile ritirare i moduli per le deleghe che poi l’associazione porterà direttamente agli sportelli del Cup: il primo giorno, 25 novembre,  sono stati compilati oltre cento moduli.

Più informazioni su