Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Altri due giovani lunigianesi sognano in grande e aprono “Fermento”, il loro ristorante locanda

Sono i fratelli Mattia e Davide Beghé,  rispettivamente 32 e 26 anni, entrambi cuochi diplomati all'istituto alberghiero di La Spezia

LUNIGIANA – Sono giovani e hanno deciso di investire in Lunigiana, precisamente a Mochignano (Bagnone) perché di questa terra non sono solo originari, precisamente di Aulla (Massa-Carrara), ma ne sono talmente tanto innamorati da decidere di mettere solide e profonde radici. Loro sono i fratelli Mattia e Davide Beghé,  rispettivamente 32 e 26 anni, entrambi cuochi diplomati all’istituto alberghiero di La Spezia, con un curriculum interessante costruito in tutti questi anni nei ristoranti e agriturismi di spicco del territorio e della costa ligure.

Il loro ristorante locanda “Fermento” sarà inaugurato l’8 dicembre, aperto a tutti coloro che di Mattia e Davide vorranno conoscere la cucina, l’amore per la Lunigiana e la fantasia e la passione che mettono nel loro lavoro.

Ma conosciamoli meglio insieme!

Com’è nata l’idea di aprire un vostro ristorante locanda e perché proprio a Mochignano e, soprattutto, perché investire in Lunigiana?

«L’idea è nata da qualche anno, – ci racconta Mattia – l’amore per il nostro lavoro è tanto nonostante  le fatiche, ma ci siamo voluti mettere in gioco e lo abbiamo fatto. Abbiamo scelto la location di Mochignano perché quando siamo venuti a vedere la struttura ci siamo subito innamorati, ci siamo guardati negli occhi e abbiamo detto: questa è la nostra casa. Inoltre crediamo che la Lunigiana sia una terra meravigliosa, ricca di possibilità di crescita, sta a noi giovani crederci e cogliere le giuste opportunità.»

E’ stato impegnativo mettere in piedi questo progetto? E’ stato fondamentale l’aiuto di qualcuno?

«E’ stato impegnativo, ma allo stesso tempo stimolante, ringraziamo i nostri genitori che in primis hanno creduto in noi.»

Descrivi con tre parole la cucina di “Fermento”.

«La cucina di “Fermento” è creativa, dolce, fatta con il cuore. Rispecchia il nostro carattere, che è quello che vogliamo trasmettere nei piatti e nella cura dei nostri clienti. Loro si dovranno fidare di noi e sentirsi come a casa.»

Qual è il vostro obiettivo principale per ora? E cosa vi aspettate dal futuro?

«Il nostro obbiettivo è cercare di costruire qualcosa di importante, non dimenticando le tradizioni della Lunigiana, ma comunque mettendoci un po’ di “pazzia” in più. Dal futuro ci aspettiamo tanto entusiasmo e tanta energia come quella che ci stiamo mettendo ora.»