Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

«Il campo sportivo di Turano è in condizioni di totale abbandono» foto

L'interpellanza del consigliere Alberti (Pd): «Cosa intende fare la giunta per per "salvaguardare" l'impianto da possibili atti di vandalismo e danneggiamenti?»

MASSA – «Il campo sportivo comunale di Turano è, ormai da mesi, in condizioni di totale abbandono e l’intera area sportiva e ricreativa di cui è parte, adiacente alla scuola elementare “De Amicis”, mostra evidenti segni di degrado e incuria. Fortemente voluto dalla comunità turanese, grazie alla mobilitazione di tanti volontari e sportivi, l’impianto sportivo è stato per tanti anni un’importante risorsa per il paese di Turano e per la città». Lo scrive in un’interpellanza alla giunta comunale il consigliere comunale del Pd di Massa, Stefano Alberti, fresco di un sopralluogo .

«La struttura infatti – ricorda il consigliere – dispone del campo di calcio, omologato per l’attività sportiva giovanile, di spogliatoi, di una tribunetta coperta e di uno spazio per il calcetto. Ad arricchire l’intera struttura anche un funzionale punto di ristoro dotato di un ampio salone coperto. Insieme ad alcuni abitanti della frazione di Turano ho avuto modo, recentemente, di visitare l’impianto sportivo riscontrando come il disordine, la mancanza di cura e di custodia regnino sovrani. Il mancato controllo e l’assenza di una necessaria custodia del campo di calcio permette a chiunque il libero accesso all’intera area su cui, per altro anche i violenti temporali di fine ottobre hanno lasciato il segno danneggiando sedie, tavoli cartelloni e insegne».

«In ragione di quanto sopra esposto – è scritto nel documento – si interpella la giunta per sapere: quali azioni intende mettere in campo per “salvaguardare” l’impianto da possibili atti di vandalismo e danneggiamenti; se è intenzione di questa amministrazione procedere alla messa a bando della gestione della struttura a favore di società calcistiche massesi che si occupano dei settori giovanili, o altre associazioni per promuovere e valorizzare tutte le potenzialità e risorse sportive e di aggregazione di cui la struttura dispone».