Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Spettacoli, arte e incontri per la giornata contro la violenza di genere. Gli appuntamenti dell’amministrazione massese

Come ogni anno, il 25 novembre sarà la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Per l'occasione, l'amministrazione Persiani ha organizzato una serie di eventi con l'obiettivo di dare inizio a un cambiamento "culturale". Tutti gli ospiti coinvolti

Più informazioni su

MASSA – L’assessora Amelia Zanti con il sindaco Francesco Persiani insieme a Susanna Dal Porto, direttrice della biblioteca civica, Carmen Federico dell’associazione La Rivincita e Sonia Barosi, attivista di Castagnola impeganta nel sociale, ha presentato nel corso di una conferenza stampa tenuta in sala giunta a palazzo civico il programma di iniziative promosse dall’amministrazione e organizzate di concerto con associazioni culturali volontari del territorio  in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che ricorre il 25 novembre di ogni anno.

Come ha spiegato l’assessora con delega al Sociale e Pari Opportunità Amelia Zanti, l’amministarzione comunale aderendo alla campagna di sensibilizzazione per l’eliminazione della violenza di genere oltre ad illuminare di rosso per tutta la settimana dal 22 al 27 Novembre la facciata della biblioteca Giampaoli in piazza Mercurio, ha voluto recepire e promuovere alcune delle proposte provenienti dalla società civile volte a richiamare l’attenzione e a riflettere sul tema. Si tratta di iniziative che invitano alla speranza per un cambiamento radicale di mentalità, richiamano la centralità della figura della donna nella società civile, nelle professioni, nell’arte. Iniziative che vogliono dare un messaggio di positività e di orgoglio nell’essere donna, una sorta di rivincita del genere femminile.

Per raccontare delle iniziative in programma l’assessora Zanti ha presentato due quadri-manifesto donati e realizzati per l’occasione dal professor Nicola Ricci dell’Ipsia Barsanti che sintetizzano, in immagini, il senso del programma messo a punto. Rappresentano, il primo, una Dafne punita e tramutata in albero dal dio Apollo perchè non ha accettato certe sue attenzioni e, il secondo, un uomo che offre un fiore ad una donna a rappresentare la gentilezza e la delicatezza con le quali ogni donna e persona andrebbe trattata.

Dal Porto ha presentato lo spettacolo che andrà in scena ai Servi il prossimo 26 novembre dal titolo “Il nome potete metterlo voi”, una lettura scenica a cura dei lettori volontari Laav (Lettori ad alta voce) Massa-Carrara, con la regia di Gennaro Di Leo e le musiche di Joh Capozzolo, iniziativa che rientra tra quelle dedicate alla Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne, in particolare, nel progetto nazionale dell’associazione culturale Sine qua non -“Una nazione, uno spettacolo” che verrà rappresentato contemporaneamente in più di 50 città italiane.
Carmen Federico dell’associazione culturale La Rivincita ha presentato il  calendario di incontri e mostre intitolato L’Arte di essere Donna che si terrà dal 25 al 28 Novembre a Villa Cuturi.

L’associazione ha voluto sostenere e dare spazio a tanti artisti locali e alle loro opere ispirate alla centralità della donna nell’arte e nella società. A Villa Cuturi saranno in mostra opere di parecchi artisti e artiste indipendenti con vernissage-spettacolo fissato giovedì 25 novembre alle 17 con la partecipazione della violinista Elena Cirillo. Seguirà, venerdì 26 novembre alle 17,  il concerto degli studenti del Palma. Sabato 27  novembre un doppio incontro: alle ore 11 con Maurizio Prividera della Cantina Tollo che presenterà il progetto Gocce di Rosa, il panettone dedicato alla raccolta fondi per le donne afghane; quindi spazio alla cittadina di Castagnetola Sonia Barosi, promotrice del progetto Murales Vive in via di realizzazione al “Girone” di cemento proprio a Castagnetola, per lanciare con l’arte un vero e proprio grido contro ogni tipo di violenza. L’artista Stefano Sergiampietri ha già avviato il murales ispirandosi all’artista -writer afghana Shamsia Hassani e alla sua lotta per la libertà d’espressione. Nel pomeriggio, alle ore 16, incontro con la dott.ssa Helene Delpippo che presenterà il Centro Donna Lunigiana alla presenza dell’avvocata Chiara Guastalli, dello scrittore Antonino D’Anna e della critica d’arte Maddalena Baldini. Domenica 25 novembre altro doppio appuntamento: alle ore 11 Simona Bertocchi, scrittrice e narratrice presenterà le donne protagoniste dei suoi libri, quindi alle ore 17 il concerto degli studenti del Palma chiuderà la rassegna.

Più informazioni su