Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Quattro nuovi scuolabus rigorosamente elettrici per i piccoli alunni carraresi

La proposta di Carrara si è piazzata al nono posto in una graduatoria di 19 Comuni e prevede, oltre all'arrivo dei mezzi, anche l’installazione di due pensiline e due punti per la stazione di ricarica

CARRARA – I piccoli alunni delle scuole carraresi potranno viaggiare su quattro nuovi scuolabus, rigorosamente elettrici: il progetto “SCUBIM 2.O – Carrara” presentato dal Comune di Carrara si è infatti aggiudicato un finanziamento da 952.660 euro da parte del Ministero della Transizione Ecologica nell’ambito del “Programma di finanziamento per la promozione del trasporto scolastico sostenibile”. La proposta di Carrara si è piazzata al nono posto in una graduatoria di 19 Comuni e prevede oltre l’arrivo dei quatto mezzi, anche l’installazione di due pensiline e due punti per la stazione di ricarica.

«Siamo molto soddisfatti» ha dichiarato il sindaco Francesco De Pasquale, titolare della delega all’Istruzione, che poi ha sottolineato: «Grazie a questo finanziamento andiamo a rinnovare un parco mezzi ormai datato e lo facciamo introducendo dei bus che guardano al futuro, sia in termini di impatto ambientale che di comfort. E’ un messaggio importante che mandiamo ai più piccini: la lotta all’inquinamento e ai cambiamenti climatici  deve essere un impegno quotidiano. Accompagnandoli a scuola su un bus “green” cerchiamo quindi di rafforzare questa sensibilità».

Ancor prima di questi mezzi arriverà in città il primo bus elettrico adibito al trasporto scolastico e acquistato grazie a un precedente bando: il mezzo prenderà servizio a partire dalla prossima primavera e sarà in grado di ospitare trentadue alunni più due accompagnatori.