Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Avenza e Marina di Carrara sommerse dal fango: sette anni fa la rottura dell’argine del Carrione foto

Il ricordo: 1600 case coinvolte, 450 sfollati, 5mila famiglie alluvionate e un tessuto economico in ginocchio

CARRARA – Era l’alba di sette anni fa, il 5 novembre 2014, quando la forza delle acque sbriciolava letteralmente l’argine del torrente Carrione ad Avenza. In pochi minuti parte della frazione e quasi tutta Marina di Carrara finirono sott’acqua. Un fiume di fango che poche ore dopo, con le prime luci del mattino, lasciò un territorio devastato: 1600 case coinvolte, 450 sfollati, 5mila famiglie alluvionate e un tessuto economico in ginocchio.

alluvione carrara 2014

Seguirono ore e giorni difficilissimi per la popolazione. A Carrarafiere venne allestito, così come previsto dal piano di Protezione civile, un punto di raccolta per ospitare le famiglie sfollate e per dare loro un pasto caldo. La macchina dei soccorsi si attivò subito. Arrivarono decine di mezzi e uomini dei vigili del fuoco. La colonna mobile regionale della Protezione civile partì immediatamente per Carrara e allestì la sala operativa a Carrarafiere. Nel frattempo la corsa per ripristinare l’argine con un via vai di camion dalle cave per portare massi per bloccare il defluire dell’acqua. Furono giorni davvero difficili.