Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Sei nuovi letti di ultima generazione: la donazione per l’ospedale di Pontremoli foto

A oggi il Reparto Medicina del S. Antonio Abate su 26 posti a disposizione, può contare su 12 letti innovativi

PONTREMOLI – L’Associazione pontremolese Cio nel cuore Aps Onlus, «nata per ricordare attraverso iniziative benefiche l’indimenticabile professor Pier Giacomo Tassi, proseguendo nel forte impegno riservato al settore sanitario, ha effettuato grazie al prezioso contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara un’importante nuova donazione per l’Ospedale di Pontremoli».

Sabato 23 ottobre 2021, alla presenza del vice sindaco di Pontremoli Clara Cavellini, del sindaco di Filattiera Annalisa Folloni, dei dirigenti Asl Toscana Nord Ovest dr.ssa Laura Brizzi, dr. Giuliano Biselli e dr. Luciano Pasquali, del presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara dr. Enrico Isoppi, e dei rappresentanti di diverse associazioni di volontariato, presso il Presidio Ospedaliero Sant’Antonio Abate di Pontremoli, sono stati consegnati nelle mani del dr. Lino Mori, primario del reparto Medicina, 6 nuovi letti di ultima generazione.

Si tratta di letti con movimentazione elettrica, a quattro sezioni, con sponde, ergonomici, confortevoli e allungabili che apporteranno un indubbio potenziamento della qualità assistenziale, con giovamento per tutti i pazienti, in particolare per quelli di alta statura, obesi o gravemente ipocinetici che necessitano di frequenti spostamenti per variare la postura e migliorare la respirazione, con notevole beneficio anche nella loro gestione da parte del personale infermieristico.

La donazione vuol dunque, innanzitutto, offrire comfort ai degenti, specie ai più fragili e non autosufficienti, alleviando anche psicologicamente i parenti che li assistono, ma anche costituire una esplicita forma di riconoscenza per gli Operatori Sanitari che, dopo un periodo estenuante di attività in emergenza covid, si troveranno in parte agevolati nello svolgimento delle abituali mansioni.

Durante la cerimonia ufficiale di consegna, Antonella Bonvicini Tassi Presidente di Cio nel cuore, ha espresso un sentito ringraziamento alla Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara, da sempre attiva nel sostegno plurisettoriale di tante attività benefiche su tutto il territorio della provincia, rivolgendo un grazie particolare al Presidente dr. Enrico Isoppi per aver immediatamente preso a cuore l’iniziativa ed evidenziando come il determinante contributo economico concesso dalla Fondazione abbia permesso di ampliare notevolmente il progetto iniziale incrementando significativamente il numero dei letti donati.

Un grazie anche ai Donatori di Sangue Fratres – Pontremoli, al Centro Lunigianese Studi giuridici, agli Amici di Valentina di Succisa che hanno affiancato Cio nel cuore, sostenendo, come in passato, anche questa iniziativa ed ai responsabili degli uffici amministrativi della Asl per il supporto nell’iter burocratico che ha permesso di acquistare letti altamente funzionali, dal costo di listino superiore ai 3000 euro, ad un prezzo assai più vantaggioso.

E tramite un bel gioco di squadra, dopo il primo letto elettrico donato nel 2018, i 6 nuovi letti appena donati, a cui se ne aggiungono altri 5 forniti direttamente dalla Asl, ad oggi il Reparto Medicina dell’Ospedale di Pontremoli, sui 26 posti a disposizione, può contare su 12 letti innovativi.

Una bella sinergia tra pubblico e privato, che si è venuta a creare tra l’Azienda Sanitaria Toscana Nord Ovest, la Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara, le Associazioni pontremolesi e i privati Cittadini sostenitori di Cio nel cuore, con un unico scopo comune: contribuire tutti insieme a mantenere efficiente l’Ospedale di Pontremoli, importante presidio sanitario lunigianese, indispensabile per il benessere e la tranquillità di tutta la popolazione presente sul territorio.