Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Sempre più lupi in Lunigiana: ecco cosa fare in caso di incontro ravvicinato

La Lav: «Evitare di mettersi a correre ma, assumendo un atteggiamento aggressivo, muoversi verso l'animale gridando e battendo le mani nel caso il lupo tentasse un approccio»

LUNIGIANA – Mentre la Lunigiana (Massa-Carrara) era stretta nella morsa della pandemia, la natura si riprendeva ciò che era suo: il lupo è tornato a essere il padrone della montagna. Numerosi gli avvistamenti nell’Appennino Tosco-Emiliano e non rari gli incontri ravvicinati, per quanto il lupo sia un animale schivo, che non ama la presenza dell’uomo, dal quale preferisce fuggire. In questo periodo, però, quando il mondo si è fermato, il lupo ha continuato per la propria strada, allargando i confini del proprio territorio e, a branchi, si è anche spinto, talvolta, ad assaltare greggi al pascolo, portando via ai pastori un investimento fondamentale per il proprio futuro. Ma, in realtà, da quando se ne ha memoria, il pastore lo sa, da qualche parte c’è sempre un lupo che tiene sott’occhio il suo gregge, pronto a colpire quando la fame chiama.

L’autunno, poi, è una delle stagioni nelle quali i boschi sono davvero affollati: cercatori di funghi, raccoglitori di castagne e appassionati di trekking, che sfruttano fino all’ultimo le belle giornate per rincorrere la propria passione. Ma cosa succede se ci imbattiamo in un lupo? Ecco le regole diffuse dalla Lav.

Nella rara eventualità in cui si dovesse incontrare un lupo:

1 – Non girarsi per sfuggire al lupo, ma continuare a mantenerlo di fronte. Se c’è un’altra persona e si incontra più di un lupo, mettersi schiena contro schiena e prendere lentamente distanza dai lupi e ritrarsi lentamente, sempre guardando in direzione del lupo, mantenendo sempre l’atteggiamento aggressivo sopra descritto.

2 – Se un lupo dovesse attaccare, rannicchiarsi a terra e difendersi con qualunque cosa a disposizione (rocce, bastoni o altro).

3 – Utilizzare strumenti che producono rumore.

4 – Se necessario arrampicarsi su un albero, i lupi non sono in grado di farlo.

5 – Nelle aree frequentate dal lupo non lasciare i cani incustoditi liberi di vagare, potrebbero essere preda facile.

6 – Nel corso delle escursioni non abbandonare rifiuti, attirano i lupi affamati.

7 – Se si cucina cibo all’esterno provvedere a pulire con cura l’area, per lo stesso motivo di cui sopra.

A differenza di altri predatori, che si affidano soprattutto al confronto fisico, il lupo basa le sue strategie di difesa sulla velocità e rapidità delle azioni, unita ai sensi molto sviluppati. E’ per questo motivo che, nella maggioranza dei casi, un lupo si accorge della presenza umana molto prima dell’uomo stesso, e questo determina l’allontanamento dell’animale ancor prima che noi ce ne accorgiamo: sicuramente molti di noi sono venuti a contatto con i lupi, ma semplicemente non se ne sono accorti. I lupi non si fidano degli esseri umani, perciò ci evitano con cura, ma se fossimo noi a violare le zone frequentate dai lupi bisogna tenere presente le sopradette semplici norme di comportamento.