Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Massa centro-Pian della Fioba: sei corse extra al giorno per tutta l’estate. «E’ stato un successo» foto

Il bilancio del Comune di Massa sull'iniziativa portata avanti con Ctt nord, orto botanico e rifugio Città di Massa. «Soddisfatti sia turisti che residenti, che hanno potuto beneficiare dell'ampliamento dell'offerta di trasporto pubblico»

MASSA – “E’ stato un successo”. Il servizio di trasporto pubblico estivo dal mare all’orto botanico-rifugio ha soddisfatto tutti: non solo gli utenti, i turisti ma anche i residenti delle frazioni di Antona, San Carlo e Altagnana, ma anche chi il progetto l’ha ideato, organizzato e gestito. In conferenza stampa, questa mattina, hanno snocciolato i numeri dell’iniziativa il vicesindaco Andrea Cella, il consigliere e presidente della commissione turismo Marco Battistini, il responsabile di Ctt nord Giancarlo Pianini, quello dell’associazione che gestisce l’orto botanico Alpi Apuane Andrea Ribolini e il gestore del rifugio Città di Massa Nicola Tavoni.

Il servizio è stato attivo ogni domenica dal 13 giugno al 12 settembre, e per i mesi di luglio e agosto anche i sabati, per un totale di 23 giornate. Sei corse giornaliere extra, tre per l’andata e tre per il ritorno, rispetto all’ordinario servizio di Tpl, su un autobus da 20 posti messo a disposizione da Ctt nord con capienza al 50% fino al 21 giugno e all’80% nelle successive settimane. Una tratta di circa venti chilometri che per tutta l’estate ha collegato il centro di Massa con Pian della Fioba, permettendo non solo ai turisti di raggiungere l’orto botanico e il rifugio Città di Massa con più facilità, ma anche ai residenti delle frazioni montane di godere di un ampliamento dell’offerta di trasporto pubblico.

“Abbiamo effettuato un monitoraggio su 15 giornate delle 23 totali – ha spiegato il consigliere Marco Battistini -, dal quale è emerso che sono stati venduti 303 biglietti. Facendo una media, otteniamo una ventina di biglietti venduti a giornata. Si tratta di un ottimo risultato, specialmente se consideriamo che l’iniziativa era al suo primo anno”.

“Un’iniziativa alla quale abbiamo voluto credere – ha aggiunto il vicesindaco Andrea Cella – mettendo a disposizione 4mila euro dal bilancio comunale. Per quest’anno non abbiamo chiamato in causa la Regione, proprio perché voleva essere un esperimento. Si è rivelata una mossa vincente, apprezzata sia dai turisti che dai residenti”. Poi l’anticipazione sui prossimi step del progetto: “Adesso pensiamo a implementare il servizio, magari chiamando in causa anche la Regione”.

Anche per Giancarlo Pianini di Ctt nord il servizio ha raggiunto pienamente il suo scopo. “E’ stato progettato bene e per tempo.  Di fatto ne hanno potuto beneficiare anche i residenti delle frazioni a monte, avendo a disposizione sei corse in più in totale. Un’iniziativa che l’anno prossimo potrà avere prospettive importanti”.

Ad accogliere i turisti al termine della tratta c’erano Andrea Ribolini dell’orto botanico e Nicola Tavoni del rifugio Città di Massa. “Il progetto è servito sicuramente a valorizzare Pian della Fioba – ha sottolineato il primo – ma ha rappresentato anche un passo importante del lavoro che portiamo avanti da anni per consentire alle persone di raggiungere queste zone in maniera più agevole. Alla fine il risultato è quello di un collegamento città-montagna che va a colmare una carenza da noi segnalata più volte negli ultimi anni”.

“Il riscontro che abbiamo avuto è molto positivo – ha fatto sapere Nicola Tavoni -: le persone hanno apprezzato il servizio e trovato il viaggio molto piacevole. Tanti, addirittura, hanno voluto rinunciare agli sconti previsti per chi usufruiva del servizio corriera per lasciare qualcosa a noi ragazzi del posto. Un chiaro segnale di successo e soddisfazione da parte degli utenti”.