Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Rischio idrogeologico, dalla Regione 2 milioni per interventi su Carrara e Montignoso

Bugliani (Pd): «Lavori necessari per proteggere gli edifici e le popolazioni dalle conseguenze di eventi atmosferici violenti che spesso colpiscono la nostra provincia»

MASSA-CARRARA – Ammontano a 9,5 mln di euro le risorse che saranno assegnate entro il mese di ottobre ai comuni toscani per la realizzazione di 19 interventi di messa in sicurezza del territorio dal rischio idrogeologico. Di questi, 2.188.870 milioni saranno destinati ai comuni di Carrara e di Montignoso. Lo stabilisce una delibera approvata dalla giunta regionale nella scorsa seduta. Si tratta dell’approvazione del primo stralcio del documento operativo per la difesa del suolo per il 2022.

“Ogni anno – spiega l’assessora all’ambiente Monia Monni – raccogliamo le richieste di finanziamento per le opere di mitigazione del rischio idraulico tramite il documento operativo per la difesa del suolo (Dods) ed è grazie a questo quadro conoscitivo che possiamo assegnare queste risorse ai Comuni. Sono 9,5 milioni che serviranno per interventi di difesa del suolo, per la mitigazione del rischio idraulico, per il consolidamento e il ripristino di strade e torrenti. Tutte opere che realizzeranno i Comuni beneficiari”.

A maggio, la giunta aveva approvato la ripartizione delle risorse previste dalla legge nazionale per il 2022, assegnando, appunto, 9 milioni e mezzo per la difesa del suolo. La delibera trasferisce i finanziamenti ai Comuni in base alle loro necessità e stabilisce i tempi per la ripartizione.

Sono previsti 19 interventi in tutto, due nella provincia di Firenze (Calenzano), undici in provincia di Lucca (Coreglia, Pieve Fosciana), quattro in provincia di Massa (Montignoso e Carrara) e due in provincia di Pistoia (Abetone Cutigliano e Serravalle Pistoiese). “Con questa delibera – conclude Monni – diamo un’importante risposta ai Comuni situati in territori soggetti a frane e dissesti idrogeologici. Questo permetterà il ripristino di viabilità interrotte e la messa in sicurezza di arterie stradali fondamentali per le comunità locali, ma soprattutto serviranno per la sicurezza dei cittadini”.

A Montignoso è previsto un intervento da 228.000 euro per lavori di mitigazione della pericolosità idrogeologica da eseguirsi in località Piano, presso la scuola primaria, e uno da 1.150.000 euro per la sistemazione idrogeologica e il ripristino del movimento franoso in località Corsanico. A Carrara invece 440.610 euro saranno destinati alla manutenzione straordinaria per il ripristino e l’adeguamento idraulico del F.Chiesa e F.Favale e 370.260 euro all’adeguamento idraulico dei canali del Buro, di S. Ceccardo e di S.Caterina.

«Si tratta di lavori attesi e necessari per tutelare l’ambiente, riattivare la viabilità, proteggere gli edifici e le popolazioni che vi abitano dalla pericolosità idrogeologica e dalle conseguenze di eventi atmosferici particolarmente violenti che spesso colpiscono la nostra provincia – ha spiegato il consigliere regionale del Pd e presidente della commissione affari istituzionali Giacomo Bugliani- Sappiamo bene che per rendere sicuri e vivibili i territori è indispensabile investire in politiche di protezione e di consolidamento in grado di salvaguardare l’ambiente e generare una ripresa economica e sociale sempre più sostenibile».