Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Giornate Fai d’autunno, alla scoperta delle bellezze del Lago di Porta

Potranno partecipare non più di 20 persone in possesso di green pass. A guidare la visita sarà la sezione di Massa-Montignoso di Italia Nostra

MONTIGNOSO – Questo pomeriggio, a partire dalle 15.30, è in programma una visita al Lago di Porta, a Montignoso, partendo dalla Cassa Mattioli in Via del Lago. Un’iniziativa che rientra nella più vasta indetta dal Fai, la quale prevede visite guidate per due giorni in 600 luoghi solitamente inaccessibili o poco noti in 300 città d’Italia, tra cui 42 luoghi del Ministero della Difesa, dello Stato Maggiore della Difesa e delle Forze Armate, aperti in occasione del centenario del Milite Ignoto. Le visite prevedono gruppi non superiori alle 20 persone in possesso di green pass.

A guidare la visita al Lago di Porta sarà la sezione di Massa-Montignoso di Italia Nostra con le esperte storiche ambientali Marco Betti, Francesco Silvestri e Manlio Pontelli. Ai soci e simpatizzanti sarà donata una cartina del lago con alcune informazioni  storiche ambientali.

Il percorso, pianeggiante, si svolge in parte sugli argini del Lago, del torrente Montignoso e del fiume Versilia, e in parte su sentiero sterrato. Dopo giornate di pioggia, possono essere presenti pozzanghere soprattutto sul sentiero sterrato.
Partenza: Casina Mattioli, Via Lago, Montignoso. Arrivo: Casina Mattioli.
Descrizione itinerario: alla Casina, si sale sull’argine e si consiglia di girare a destra; si segue l’argine fino ad incontrare il torrente Montignoso (900 metri dalla Casina) e quindi il fiume Versilia (1400 m); prima dello scolmatore (che si presente come un “buco” nell’argine) si scende a sinistra e si segue il sentiero che passa nel bosco; usciti dal bosco, ci si trova nei pressi del Rio Strettoia dove, seguendo sempre lo stradello principale, si gira a sinistra. Si prosegue e si attraversa la Fossa Fiorentina, che alimenta la zona umida; proseguendo, dopo circa 200 metri si gira a sinistra e si sale nuovamente sugli argini del Lago; si fanno ancora 500 metri e si arriva alla Casina.
Ingresso da Torre Medicea.
Partenza: Torre Medicea Statale Aurelia, Montiscendi di Pietrasanta.
Descrizione itinerario. Di fronte alla Torre si trovano i ponti della Ferrovia; occorre passare sotto uno dei ponti e si entra nel percorso e nei pressi della Fossa Fiorentina; si consiglia di girare a destra e, dopo 200 metri, si gira a sinistra e si sale sugli argini del Lago; si fanno 500 metri e si arriva alla Casina. L’itinerario è poi uguale a quello sopra descritto. Allontanandoci dal mare incontriamo il Lago di Porta, oasi faunistica gestita dal WWF e da Lega Ambiente, in cui sono state reinserite molte specie tipiche della zona, evitando così la loro completa estinzione.