Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Dalla Regione 25mila euro per il Fosso Calatella, il M5s: «Ora il Consorzio di Bonifica coinvolga i residenti»

Più informazioni su

MASSA – “La determinazione e le tante denunce fatte da alcuni residenti della Partaccia hanno sortito un primo effetto: la Regione Toscana ha infatti concesso un finanziamento di 25mila euro con il quale il Consorzio di Bonifica potrà elaborare un progetto per un percorso alternativo sul primo tratto del Fosso Calatella al fine di eliminare i problemi di allagamento patiti dagli abitanti della zona”. Ad annunciarlo è il consigliere del Movimento 5 Stelle di Massa Paolo Menchini, che aggiunge: “Come M5S abbiamo cercato in tutti questi anni di supportare l’azione dei cittadini con diverse interrogazioni che hanno interessato il Comune di Massa, la Regione Toscana, il Genio civile e lo stesso Consorzio di Bonifica in quanto le competenze sul Fosso Calatella cambiano in base al problema trattato: tombature abusive, manutenzione ordinaria o straordinaria, strozzature e deviazioni del percorso. Da parte mia non nascondo un certo scetticismo sulla reale efficacia di un progetto descritto come “risolutivo” se prima, almeno, non verranno affrontati e risolti gli abusi edilizi che hanno compromesso la funzionalità del Calatella; bisogna inoltre considerare che tutta la zona risulta piuttosto antropizzata”.

“Su questa vicenda – conclude il consigliere – avremmo preteso un’azione più incisiva da parte dell’amministrazione comunale che invece ha sempre rimpallato la responsabilità su altri enti – basta leggere le deludenti risposte alle nostre interrogazioni – il nostro appello va quindi al Consorzio di bonifica in modo che, già in questa fase di studio, coinvolga assolutamente i residenti e più in generale i cittadini e le associazioni ambientaliste che sul tema del reticolo idrico minore hanno dimostrato particolare competenza (Fosso Poveromo Docet).

Più informazioni su