Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

«Una sede della Direzione Antimafia alla Procura apuana». La proposta di Massa Città in Comune

MASSA – «A distanza di quasi 8 anni sono tornati i coltelli nel centro storico di Massa, segno che poco è stato fatto per fare prevenzione contro il traffico di droga legato alla criminalità organizzata. Sarebbe mentire a noi stessi negare la presenza di ‘Ndrangheta e Camorra nella gestione dei traffici di stupefacenti nella nostra provincia. Lo dice anche la recente relazione semestrale della Dia presentata al Parlamento». A tornare sull’episodio della notte tra giovedì e venerdì scorso è il collettivo Massa Città in Comune.

«A nostro avviso diventa quanto mai necessario un impegno comune nel richiedere l’apertura di una sede distaccata della Dda (Direzione Distrettuale Antimafia) presso la Procura della Repubblica di Massa-Carrara. I recenti attentati legati al mondo dell’estrazione del marmo, alcuni episodi violenti legati al mondo della droga, attività di riciclaggio in attività commerciali, immobiliari e della distribuzione di carburanti segnalano tutte l’urgenza di un intervento politico dei rappresentanti eletti al parlamento. – concludono – Chiediamo a deputati e senatori di interrogare la Ministra della Giustizia Cartabia per chiedere la creazione di una sede distaccata della Dda».