Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Massa, la Coperta della Pace per la festa di San Francesco foto

Più informazioni su

MASSA – Continua il percorso di arcobaleno di fili intrecciati della Coperta della Pace. L’accademia apuana della Pace, con le promotrici Patrizia Fazzi e Angela Maria Fruzzetti, e la collaborazione di Sartinarte, sono presenti con uno stand lunedì 4 ottobre, festa di San Francesco, santo patrono di Massa, nell’area della Conca. L’iniziativa si chiama “La coperta della pace aspettando la Perugia-Assisi” in quanto una delle significative coperte sarà presente alla marcia della pace in programma per il prossimo 10 ottobre. La marcia quest’anno si chiama “La cura” e lancia un forte messaggio per porre fine ai conflitti armati. Dunque, la coperta della Pace è nata due anni fa con l’obiettivo di mettere insieme tante mattonelle e creare un grande tappeto di colori in occasione del 75esimo anniversario della liberazione di Massa. Il Covid ha fermato l’iniziativa che ha avuto il suo apice il 25 aprile 2021 con la grande stesa sulla scalinata del duomo. La coperta non si ferma e ha coinvolto anche alunni e famiglie di scuole come Bergiola Foscalina, presente quest’anno alla commemorazione dell’eccidio, famiglie di Caprigliola, Forno e tante realtà del territorio. In questi anni la Coperta è stata presente alle commemorazioni degli eccidi nazifascisti e di cerimonie sulla memoria: San Severino Marche, Guadine, Vinca, Fosse del Frigido, Lucca, Villa della Rinchiostra per evento della Biennale dell’Etruria nel contesto della memoria di donne apuane durante la resistenza. Fili di lana colorata dunque, per dire no alla guerra, per unire nel messaggio della pace. Lunedì, alla Conca, si potrà lavorare con l’uncinetto, si potrà contribuire portando lana o avere tutte le informazioni necessarie per aderire a questo “cammino di pace”. L’obiettivo è quello di stendere le coperte il prossimo 25 aprile e allungare il percorso del grande arcobaleno intrecciato dalle donne della nostra comunità. “Aderiranno al progetto anche le donne della Lunigiana – osservano le promotrici – e accogliamo con entusiasmo questa collaborazione per poter stendere e cucire insieme un grande tappeto di colori e di voci”. Saranno raccolti fondi per acquistare libri sulla pace da consegnare alle biblioteche scolastiche.

Più informazioni su