Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Il dottor Manfredi e la dottoressa Lanzi lasciano l’attività, ecco come effettuare il cambio del medico di famiglia

E' possibile effettuare la scelta dal proprio computer o dai dispositivi mobili come smartphone e tablet, senza la necessità di recarsi fisicamente agli sportelli

MASSA – A partire dal 30 settembre prossimo la dottoressa Francesca Lenzi e il dottor Carlo Manfredi medici di famiglia dell’ambito territoriale di Massa-Montignoso (Massa-Carrara), cesseranno la propria attività, la prma per trasferirsi in un altro ambito territoriale e il secondo, attuale presidente dell’Ordine dei medici di Massa Carrara, per andare in pensione. Gli assistiti dei due medici dovranno pertanto effettuare il cambio del medico di famiglia. L’Azienda USL Toscana nord ovest ricorda che è possibile effettuare la scelta del medico o pediatra dal proprio computer o dai dispositivi mobili come smartphone e tablet, senza la necessità di recarsi fisicamente agli sportelli, azzerando quindi le file, e con la massima libertà di orario.

Al servizio on line si può accedere tramite:

– App Toscana Salute di Regione Toscana (scaricabile su Play Store o Apple Store)

– Totem PuntoSI

– Portale web Open Toscana

Il portale Open Toscana, permette l’accesso alla funzionalità di scelta del medico, alla sezione “Servizi Toscana” e quindi “Salute”, utilizzando, per autenticarsi, il sistema di identità digitale Spid oppure, se si è in possesso di lettore di smart card tramite la tessera sanitaria e il pin rilasciato al momento della attivazione.

L’Azienda USL Toscana nord ovest ha messo a disposizione anche una modalità online.

Sul sito istituzionale (https://www.uslnordovest.toscana.it/richiesta-cambio-medico) è disponibile un modulo elettronico compilabile via web per avanzare richiesta di cambio del medico o del pediatra. Può essere utilizzato dai cittadini con iscrizione, in corso di validità, al servizio sanitario regionale ed essere compilato per se stessi, per i propri figli minori o per persone per le quali si esercita la tutela. Le preferenze potranno essere espresse a favore di medici del proprio Comune di residenza o domicilio.

Solo nell’impossibilità di utilizzare le modalità indicate è possibile rivolgersi agli sportelli con funzione di anagrafe sanitaria presenti nei distretti aziendali.