Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

«Topi e vipere, vegetazione fino alle case e opere lasciate a metà. Via del Pero è nel degrado» foto

I residenti delle abitazioni limitrofe esasperati: «Zona invivibile. C'è anche un rischio incendi»

MONTIGNOSO – «Opere mai ultimate, vegetazione che arriva nei giardini nelle case, vipere e ratti che girano indisturbati: il Comparto n. 26 dell’Area Elementare 2 di Renella situato in via del Pero 15, a Montignoso, è nel degrado. La zona è diventata invivibile» affermano esasperati i residenti delle abitazioni limitrofe. «La vegetazione sconfina nei giardini di alcune delle loro case costringendoli tagliare con frequenza rovi, erba alta, canne e piantume in generale del terreno comunale. Le opere di realizzazione di parcheggi e aree di verde pubblico non sono mai state ultimate: adesso quell’area è inagibile ma è priva di transenne o delimitazioni. Inoltre – riferiscono i residenti – non è mai stata effettuata alcuna azione di bonifica per eliminare da tale aree l’accumulo di ingombranti, vetri, plastiche e residui di cantiere. Nella zona carrabile il mancato completamento del manto stradale rende i tombini di reflusso
acque sporgenti anche di oltre 10 cm rispetto al livello stradale. E la mancata manutenzione dei terreni facenti parte del comparto con destinazione verde pubblico, si trovano in stato arido con piante ed erbe selvatiche secche».

E non si tratta soltanto di un problema di decoro. «Ad agosto – spiegano ancora i residenti – la maggior parte delle sterpaglie si trova in stato di secchezza avanzata, con il pericolo di incendi spontanei o piccoli focolai, che potrebbero trasformarsi in pochi minuti in veri e propri incendi, mettendo in pericolo l’incolumità dei residenti e non solo.
Tutto ciò non solo comporta un degrado inammissibile del contesto urbano con problematiche di salute legate alla presenza di animali selvatici come roditori, topi, serpenti che hanno trovato nelle ampie zone abbandonate il loro habitat naturale, ma cosa ben più grave ed inaccettabile, crea un serio pericolo ai residenti, in particolar modo ai minori che si trovano circondati da continui pericoli quali il rischio di inciampare o cadere ,come già accaduto sui tombini sporgenti del manto stradale, quello di essere morsi da vipere o ratti o di ferirsi con i detriti nascosti tra la
vegetazione».

I cittadini sono ancora alla ricerca di risposte dal Comune sul futuro del comparto e sul completamento delle opere pubbliche. «Purtroppo c’è un continuo scarico di responsabilità tra il Comune di Montignoso e la ditta esecutrice delle opere che non porta ad alcun avanzamento sul completamento delle opere di urbanizzazione del comparto».

La situazione di stallo li ha portati quindi a presentare un esposto, in cui chiedono all’amministrazione comunale quali impegni intende prendere «per far sì che vengano completate nel minor tempo possibile tutte le opere di urbanizzazione del Comparto, ponendo fine a questa situazione di degrado e pericolo inaccettabile».