Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

«Signori, ecco le cascate di Massa». Stazione allagata e il video diventa virale

Stanno facendo il giro dei social le riprese di un cittadino alla stazione, divenuta un fiume dopo le abbondanti precipitazioni delle ultime ore. Il Partito Comunista: «È bastato il ritorno delle prime piogge autunnali per far piombare la città nel disagio»

Più informazioni su

MASSA – “Sono alla stazione di Massa, sto per prendere il treno ma… ho dimenticato le pinne a casa”. E’ diventato virale in poche ore il video registrato da un cittadino nelle prime ore della mattina, nel sottopasso della stazione allagato dopo le abbondanti piogge cadute sulla provincia apuana da notte fino all’alba (ne abbiamo parlato qui).

Generico settembre 2021

Il video mostra anche la piazza esterna alla stazione, anch’essa divenuta un fiume, e l’acqua scorrere a mo’ di cascata lungo le scale del sottopassaggio. Non è la prima volta che la stazione di Massa si trova in queste condizioni dopo una nottata di maltempo. Il sottopasso è infatti noto per allagarsi rapidamente in caso di precipitazioni abbondanti, fungendo da catino per le acque di superficie intorno alla zona.

Sul problema sono intervenuti, oltre che dall’associazione “Insieme” (qui), anche dal partito Comunista di Massa-Carrara: “Massa fa acqua da tutte le parti – denunciano – È bastato il ritorno delle prime piogge autunnali per far piombare la città nel disagio. Il sottopassaggio della stazione si è completamente allagato, provocando disservizi e disagi. È una situazione che, come Partito Comunista avevamo già denunciato più e più volte senza, ahinoi, alcun riscontro. Stessa cosa vale per il traffico e la viabilità. La condizione delle strade, unita ai lavori nelle strade del centro, in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico, ha provocato nella mattinata notevoli problemi alle famiglie e ai ragazzi che si stavano recando a scuola. Questa non è una storia nuova. Da anni questa è diventata quasi la normalità, bastano poche ore di pioggia o un acquazzone e la città precipita nel caos. Eppure l’amministrazione finge di non vedere, la manutenzione delle strade e del verde è insufficiente, i tombini sono pieni e basta pochissimo per farli saltare, in città si continua a cementificare le aree verdi”.

“I massesi – proseguono dal partito – chiedono, e meritano, una città sicura e a misura di tutti. Una città dove una pioggia leggermente più forte del solito, non mandi in crisi la viabilità e non credi problemi. I massesi chiedono il rispetto che meritano come cittadini. Rispetto che a quanto pare l’amministrazione non sente di dover elargire, dato che i consiglieri comunali della Lega non hanno di meglio da fare che prendere in giro i cittadini che chiedono interventi e sicurezza e ironizzare e scherzare su una situazione che è critica. Caro Frugoli, la colpa non è di Persiani se piove. La colpa è di Persiani (e della vostra amministrazione) se Massa è ridotta a un delicatissimo colabrodo”.

Più informazioni su