Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Scuole, l’entusiasmo di insegnanti e dirigenti: «Finalmente in presenza». E i controlli sul green pass filano lisci

Il ritorno fra i banchi a Massa-Carrara accompagnato da serenità e ottimismo. Quasi tutto il personale scolastico è vaccinato

MASSA-CARRARA – È un clima di serenità, fiducia e ottimismo quello che si respira nelle scuole apuane nel primo giorno del nuovo anno. Tutti hanno voglia di ripartire con uno spirito diverso rispetto all’ansia e all’incertezza che hanno fatto da padrone negli ultimi mesi. E a convincere insegnanti, studenti e dirigenti che forse siamo sulla strada giusta per tornare a riassaporare un po’ di normalità, sono le due principali novità di quest’anno: l’obbligo di green pass per il personale e il ritorno alla didattica in presenza al 100%. Una scuola, insomma, che torna davvero ad avere il sapore di scuola. “L’accantonamento della didattica a distanza ci fa ben sperare, e sicuramente ci sentiamo più vicini a un ritorno alla normalità, anche se non sappiamo cosa potrà accadere nel prossimo futuro – spiega l’insegnante Elisabetta Mariani del Liceo Linguistico Montessori di Marina di Carrara -. Per ora c’è grande ottimismo e collaborazione da parte di tutti: docenti e personale Ata”. E riguardo alle verifiche sul green pass, almeno nel primo giorno non sembrano esserci stati particolari problemi: “I controlli vengono effettuati all’ingresso. Non ci risulta che da noi ci siano insegnanti non vaccinati – prosegue l’insegnante -, e nel caso in cui vi fossero, dovrebbero sottoporsi a tampone almeno due volte a settimana”.

I ragazzi, invece, non sono tenuti ad esibire la certificazione verde. Per loro valgono le solite regole: distanziamento fra i banchi e mascherine. “La maggioranza dei nostri studenti ha ricevuto almeno la prima dose – spiega Mariani -. Loro sono i primi ad essere contenti del ritorno a scuola, di essersi ritrovati e di poter finalmente interagire anche con altre classi, e non solo attraverso un computer”.

Primo giorno positivo anche per la dirigente dell’istituto Alberghiero Minuto di Marina di Massa e del comprensivo Dante Alighieri di Aulla, Silvia Bennati: “Facciamo i controlli dal primo settembre – spiega – e tutto è sempre stato regolare. In entrambi gli istituti, non abbiamo rilevato né problemi né forme di contestazione”.

Situazione sotto controllo anche ai licei scientifici Fermi di Massa e Marconi di Carrara, dove la dirigente Stefania Figaia racconta di un’esperienza positiva: “Nel momento dell’accesso, i ragazzi sono stati indirizzati verso i percorsi che avevamo studiato in modo da non creare assembramenti inutili e distribuirli nei vari lati dell’edificio. Con la verifica del green pass non abbiamo avuto problemi, anche perché i docenti presenti erano tutti in regola, e così il personale Ata”. In entrambe le scuole, assicura la dirigente, l’anno inizia in maniera serena, sebbene con qualche caso di positività al virus tra i ragazzi. E a questo proposito, riferisce, “la risposta immediata della scuola è stata quella di fornire ai ragazzi la possibilità di collegarsi a distanza. Riconosco che la Dad in certi momenti è fondamentale, in quanto unico strumento che garantisce possibilità di una frequenza. E se ben fatta e ben recepita da parte degli alunni, equivale a dei momenti formativi importanti”.