Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Castellini (Azzurro Donna) contro Paita: «Chieda scusa alla donna a cui era diretto il post»

La coordinatrice provinciale del movimento commenta insieme a Gianni Musetti e Lucian Martisca l'uscita della consigliera pentastellata del Comune di Carrara, che ha scatenato una bufera social

CARRARA – “Per fare carriera, o mantenersela, ciò che dovrebbe andare di moda, oltre le competenze, è il buon gusto”. Esordisce così Sonia Castellini di Azzurro Donna nel commentare l’uscita della consigliera pentastellata del Comune di Carrara Marzia Paita, che ha scatenato una bufera social (ne abbiamo parlato qui). “Siamo donne, per noi è ancora difficile fare carriera in moltissimi ambiti – sottolinea Castellini – le quote rosa, di cui personalmente non sono una fan, ci hanno aperto le porte e dato spazio in aziende ed in politica. Ci fanno comodo insomma, ma a volte espongono il genere femminile a figuracce quando ad occupare un posto in Consiglio Comunale sono quote che scrivono post offensivi e sessisti sulle altre donne. Contiamo quanto gli uomini, ma non siamo uomini. Essere consigliere comunale donna è una grande responsabilità nei confronti sì dei tuoi elettori, ma anche nei confronti di tutte le donne di qualsiasi idea politica che vedono le porte aperte ed una possibilità di arrivare nello stesso posto facendo valere le proprie idee”.

“Ora: personale o no, scuse o meno, sono queste le idee della consigliera di Carrara? – chiede Castellini – Le donne fanno carriera come dice lei? Non ci interessa sapere a chi era riferito il post, ci basta capire che era riferito ad una donna, e vogliamo ricordare che il ruolo di Consigliere Comunale non si ricopre solo in Consiglio, si ricopre tutti i giorni, è una carica elettiva, le persone hanno riposto fiducia  in lei, speriamo che per avere quei voti abbia utilizzato argomenti più convincenti di quelli dei suoi post”.

All’indignazione della coordinatrice provinciale di Azzurro Donna si unisce quella di Gianni Musetti e Lucian Martisca (Forza Italia). “A Carrara regna il degrado in moltissime zone”, fanno notare i tre, che poi tornano a rivolgersi all’amministrazione grillina: “Lasciateci provare”, diceva il vostro leader. Avete provato, ed avete evidentemente fallito”. Castellini, Musetti e Martisca suggeriscono alla consigliera pentastellata di “lasciare Facebook per qualche ora, e pensare al mandato elettorale che le è stato conferito, perché il miglior modo per fare carriera o mantenersela, in politica, è essere capaci di amministrare o almeno provarci nel miglior modo possibile”. Infine le chiedono di “riflettere su ciò che ha scritto, e di pensare che quel post poteva scriverlo qualcun altro diretto a lei”. “Le scuse ci stanno – chiudono -, sono state fatte ed erano doverose, ma le scuse devono essere fatte alla donna a cui era diretto il post”.