Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Problema cinghiali, 120 cittadini pronti a riconsegnare le tessere elettorali se non si risolve

A farlo presente è il sindaco di Podenzana Marco Pinelli, insoddisfatto dell'ultima azione consentita dalla Direzione Regionale Sviluppo Rurale

PODENZANA – Sulla precisazione pronunciata dalla Direzione Regionale Sviluppo Rurale e riportata, con soddisfazione in un comunicato stampa dalla Coldiretti, che “consentirà di rendere esecutiva sui territori la possibilità per gli agricoltori muniti di tesserino venatorio di intervenire direttamente per difendere le coltivazioni, potendo destinare i capi abbattuti per rimborsare i costi sostenuti”, il sindaco di Podenzana Marco Pinelli non è poi così d’accordo, o comunque non valuta positivamente quello che per Coldiretti è un risultato raggiunto: «Non posso fare a meno di osservare come, a Podenzana, ad esempio, è presente una sola azienda agricola, il cui proprietario non possiede il tesserino venatorio, ma è presente sulla scrivania del sindaco una lettera firmata da centoventi cittadini, esasperati, pronti a sostenere le azioni del primo cittadino a riconsegnare le tessere elettorali, se non sarà trovata una soluzione.»

«Al termine di questa complicata stagione possiamo trarre la conclusione sull’inadeguatezza dell’impianto normativo attuale, dell’inefficacia degli interventi autorizzati e della necessità da parte della Regione di soluzioni che siano in grado di affrontare, in maniera adeguata, ciò che sempre più viene percepita come una emergenza. Sono preoccupato per i danni subiti, per i rischi per l’incolumità delle persone e per le conseguenze che, azioni di autodifesa, compiute per esasperazione, potrebbero comportare per i cittadini. Basta chiacchere e teorie. E’ giunta l’ora di risposte e soluzioni adeguate ai tempi ed alle condizioni attuali, per garantire serenità agli abitanti dei nostri territori e per evitare una sconfitta che sarebbe prima di tutto politica.»