LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

«Resuscitatore? Non serve essere specialisti». A Con-vivere un laboratorio sulle manovre Bls-D

Il dott. Fabio Costantino, cardiologo clinico ASL Toscana Nordovest, torna sul progetto che mira a far apprendere le tecniche di primo soccorso ad ogni neopatentato o a chi rinnoverà la licenza di guida ogni dieci anni

CARRARA – Chi è il resuscitatore? Semplice: si tratta di una persona in grado di intervenire prontamente in caso di arresto cardiaco e mantenere l’apporto di sangue (e quindi di ossigeno) agli organi vitali del malcapitato tramite le tecniche di primo soccorso, in attesa del personale specializzato. E può anche far ripartire un cuore perché sa come utilizzare il defibrillatore (DAE). Il profilo che pare quello di uno specialista, si direbbe. In realtà, nella mente del dott. Fabio Costantino, cardiologo clinico ASL Toscana Nordovest operante in provincia di Massa-Carrara, questo sarà il profilo di ogni neopatentato oppure di chi rinnoverà la licenza di guida ogni dieci anni.

Il progetto, che coinvolge anche l’Ordine dei Medici (OMCeO), il 118 e la Misericordia di Massa Carrara, la Fondazione Monasterio e diverse realtà di primo soccorso del territorio, mira infatti a rendere obbligatoria la “licenza” di primo soccorso come parte integrante del percorso di acquisizione e rinnovo della patente di guida.

“Nelle scuole superiori, il nostro target principale, il progetto è attivo da tempo – afferma Costantino – ma a macchia di leopardo. Convincere le istituzioni a lavorare in ottica di formazione di BLS-D (basic life support – defibrillation) nell’ultimo anno scolastico (quello della maturità e del conseguimento della patente di guida nella maggior parte dei casi) e istituendo corsi specifici in occasione dei rinnovi vuol dire tenere viva la preparazione tecnica necessaria ad eseguire le semplici ma fondamentali manovre di rianimazione che possono fare davvero la differenza e rendere il cittadino vera parte attiva di ogni giorno nel salvare vite. Esattamente come accadde a Simon Kjaer, capitano della Danimarca, nella partita dello scorso campionato europeo che vide Christian Eriksen riprendersi da un attacco cardiaco in campo proprio grazie al suo prezioso e repentino intervento.”

Domenica 12 settembre, in occasione di Con Vivere 2021, si terrà presso il cortile Figlie di Gesù dalle ore 18:30, un laboratorio su come apprendere correttamente ed utilizzare le manovre di BLS-D tramite l’utilizzo di un manichino dedicato allo scopo. L’evento è su prenotazione ma prevede la partecipazione di chiunque vorrà cimentarsi nel ruolo di “resuscitatore” tramite prova pratica a cura della Misericordia Massa-Carrara.