Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

«Con “Occhio al Neo” individuati 60 tumori della pelle». E domenica consulti gratuiti in piazza Alberica

Sarà presente il dottor Giovanni Bagnoni che effettuerà delle visite rapide: uno spin-off della campagna di prevenzione

CARRARA – Il dermatologo Giovanni Bagnoni sarà presente nella giornata di domenica 12 settembre in piazza Alberica a Carrara, per una sorta di “spin-off” della campagna “Occhio al Neo”, ideata assieme a Nausicaa. L’appuntamento di domenica, realizzato nel contesto del festival “Con_vivere”, permetterà ai cittadini di avere un rapido consulto dermatologico, finalizzato alla prevenzione delle malattie della pelle, con la stessa attrezzatura medica messa a disposizione da Nausicaa anche negli appuntamenti precedenti. La nostra zona, va ricordato, presenta fattori di rischio legati alla rifrazione della luce solare, tra il bianco delle montagne e il mare, con conseguente necessità di monitorare periodicamente la salute della superficie corporea. La campagna studiata da Nausicaa e dal dottor Bagnoni ha così permesso di intercettare, nei mesi scorsi, un numero significativo di casi non trascurabili.

«Abbiamo individuato dieci melanomi e circa cinquanta carcinomi – ha raccontato lo specialista – Sono ahimé numeri importanti. Attraverso la campagna, abbiamo provato a portare a disposizione delle persone, in un momento difficile come il lockdown, la possibilità di fare una diagnosi precoce, che ha portato a risolvere diversi casi, conclusisi poi felicemente». La prevenzione, quindi, continua a essere uno degli strumenti principali da adottare, anche in campo dermatologico.

«Lo scopo vero è la prevenzione secondaria o diagnosi precoce – ha concluso Giovanni Bagnoni – ma il vero obiettivo principale è proprio la prevenzione primaria, ossia diffondere un messaggio, che è quello della tutela della salute: esporsi bene, esporsi meglio, al fine di combattere l’incidenza iniziale della malattia. Se ci esponiamo meglio, avremo meno melanomi e molti meno problemi. Intercettare la malattia nella fase iniziale, significa avere ottime chance per combatterla e vincerla».

«Esprimo soddisfazione per la riuscita della campagna di prevenzione – ha commentato il sindaco di Carrara, Francesco De Pasquale – Ringrazio lo specialista Bagnoni e Nausicaa per l’iniziativa, che si somma ad altre precedenti campagne sviluppate dalla multiservizi e sempre legate al mondo della salute. Auspico quindi un proseguimento in questa direzione, che rappresenta un ulteriore “cura” della cittadinanza, attinente al tema proposto dall’attuale edizione del festival Con_vivere».