Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Le Istituzioni Informano di La Voce Apuana - Parco Alpi Apuane

Arriva l’acqua del Parco delle Apuane: ecco come riceverla

Un avviso pubblico con i criteri e i destinatari della misura per valorizzare le fonti dell’area protetta

MASSA-CARRARA – C’è tempo fino al 22 settembre prossimo per richiedere le bottiglie dell’acqua del Parco delle Alpi Apuane. Con l’obiettivo di promuovere il consumo umano sostenibile dell’acqua proveniente dal territorio protetto, ridurre la plastica e tutelare l’ambiente, il Parco delle Apuane ha emesso un avviso pubblico per assegnare in comodato d’uso gratuito fino al 2026 bottiglie personalizzate con il logo del Parco. I destinatari sono le “strutture turistiche certificate” dall’Ente per le loro scelte ecocompatibili nell’ambito del progetto “Agenda 21 locale” e/o per l’adesione al percorso partecipativo della CETS (Carta Europea del Turismo Sostenibile).

Si tratta di una misura per valorizzare le acque presenti nell’area protetta che potranno così sostituire in modo progressivo le bottiglie attualmente commercializzate, spesso provenienti da località molto distanti ed estranee alla realtà locale, rappresentando inoltre, una risorsa in grado di rafforzare il legame con il territorio nei servizi. E’ nata da qui l’idea dell’Ente di mettere a disposizione 2400 bottiglie di vetro trasparente da 750 ml, con il logo serigrafato a fianco della scritta “Acqua del Parco”, comprensive di tappo a vite color argento e distinte dalle scritte “Frizzante” o “Naturale”, a seconda del contenuto di acqua addizionata o meno ad anidride carbonica.

Per poter ricevere le bottiglie personalizzate con il logo del Parco, l’assegnatario deve assumersi la responsabilità di somministrare, attraverso le bottiglie concesse, acque trattate o non trattate di uso potabile, provenienti esclusivamente da una rete di distribuzione regolarmente soggetta sia al controllo esterno dell’Unità ASL, sia al controllo interno del soggetto gestore del servizio idrico, garantendo analogo livello di salubrità e pulizia delle acque durante il loro tragitto attraverso l’impianto di distribuzione domestico o aziendale, così pure nel corso delle operazione di imbottigliamento, secondo le norme vigenti in materia di acque destinate al consumo umano, di igiene e sicurezza alimentare, nonché di etichettature e presentazione dei prodotti alimentari. Inoltre, l’assegnatario deve dimostrare, anche attraverso autodichiarazione, che l’acqua condotta dalla rete di distribuzione proviene da sorgenti localizzate nell’area parco o contigua, così come risultante dell’attuale perimetrazione del Parco Regionale delle Alpi Apuane.

La domanda dovrà pervenire al Parco Regionale delle Alpi Apuane entro e non oltre le ore 12:00 di mercoledì 22 settembre 2021, unicamente attraverso l’indirizzo di posta elettronica certificata parcoalpiapuane@pec.it. Tutte le info su: www.parcapuane.toscana.it/albo.asp e nella sezione “Bandi di gara e contratti –

profilo del committente” della sezione “amministrazione trasparente” dello stesso sito istituzionale: www.parcapuane.toscana.it/DOCUMENTI/TRASPARENZA/trasparenza_bandi_gara_procedure.html