Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Asmiu diventa Srl, l’amministrazione comunale: «Azienda rinnovata, vero fiore all’occhiello nell’Ato»

La società vanta un patrimonio netto di oltre 1 milione di euro, una cassa positiva, oltre 130 unità, nuovi mezzi e procedure. «Puntiamo a un miglioramento continuo che fa dell’ascolto dei cittadini il principale punto di forza»

Più informazioni su

MASSA – Giovedì 2 settembre il Comune di Massa ha formalizzato la trasformazione dell’azienda speciale Asmiu in società a responsabilità limitata. “Un evento molto importante – commenta l’amministrazione comunale -, che proietta l’azienda in una nuova realtà, più consona e funzionale al ruolo che le compete. Passando in rassegna i risultati segnati da perdite milionarie (a circa 5 milioni ammontano le perdite accumulate dal 2010 al 2018), l’azienda si presenta oggi fortemente rinnovata: nuove assunzioni, nuovi macchinari, nuovi progetti hanno segnato in positivo i bilanci degli ultimi tre anni, i cui utili sono stati in parte reinvestiti ed in parte utilizzati per coprire i buchi di bilancio ereditati dalle precedenti gestioni. Anche la raccolta differenziata ha segnato un notevole incremento passando da valori inferiori al 25% ad oltre il 50% su base mensile. Il duro lavoro portato avanti dall’amministrazione ha premiato il coraggio, la perseveranza e la volontà di tutto l’organico aziendale e degli operai che si sono dimostrati la vera spina dorsale dell’azienda, ai quali va tutto l’apprezzamento dell’amministrazione. Ad oggi Asmiu vanta un patrimonio netto di oltre 1 milione di euro, una cassa positiva, oltre 130 unità, nuovi mezzi, nuove procedure che contraddistinguono un approccio fortemente orientato al decoro, all’ambiente ed alla pulizia della città”.

“Siamo consapevoli – sottolineano – di quanto sia stato fatto per salvare l’azienda da una situazione di crisi prolungata e di quanto ancora dovrà essere fatto per un miglioramento continuo che fa dell’ascolto dei cittadini il principale punto di forza. Ad oggi, consapevoli del processo di centralizzazione fortemente voluto dalla Regione Toscana, l’amministrazione comunale presenta un’azienda rinnovata, vero fiore all’occhiello delle società locali operanti nell’ambito territoriale ottimale (Ato) che comprende ben 100 comuni. Continueremo comunque a vigilare con lo stesso spirito con cui abbiamo iniziato per tutelare il territorio, le sue aziende e le relative risorse in campo”.

 

 

 

Più informazioni su