Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Al via il mercato invernale a Cinquale: da settembre a luglio 2022 la sperimentazione

L'Assessora Eleonora Petracci: «Obiettivo rivitalizzare la costa e renderla attrattiva anche durante l'inverno ma anche creare lavoro»

MONTIGNOSO – Il mercato di Cinquale anche d’inverno, anzi, un po’ di più. Dal 23 settembre prossimo fino al 16 giugno del 2022 infatti è stato approvata una nuova sperimentazione con venti posteggi in via Gramsci nel tratto via Del Freo e via Giulio Cesare. «Continuiamo un percorso già avviato lo scorso anno ma che la pandemia da Covid-19 ha sicuramente destabilizzato – spiega l’Assessora Eleonora Petracci – per questo abbiamo deciso di riproporlo e di prolungarlo fino alla stagione estiva anche grazie alla collaborazione delle associazioni di categoria. Il nostro obiettivo infatti è quello di incrementare l’offerta commerciale e migliorare l’offerta anche nei mesi invernali aumentando in questo modo i servizi per i residenti, ma la speranza è anche quella di costituire un’attrazione per gli abitanti dei Comuni limitrofi in un periodo come quello invernale in cui ovviamente abbiamo un calo di turisti e frequentatori della costa. Non solo, questa sperimentazione rappresenta un’opportunità di lavoro in più per un intero settore».

Ma come saranno divisi i banchi? Cinque posteggi per il settore alimentare, ovvero: un posteggio formaggi, salumi ecc., un posteggio gastronomia rosticceria e uno frutta e verdura, uno per i prodotti ittici, uno dedicato ai dolciumi. Dodici invece per il settore non alimentare, uno riservato a un produttore agricolo, uno all’imprenditoria giovanile e infine uno riservato a portatore di handicap.

«Sempre grazie al Decreto sostegni – legge 21 maggio 2021, n. 69 – le imprese di pubblico esercizio titolari di concessioni per l’occupazione di suolo pubblico come bar, ristoranti e pizzerie, e i titolari di concessioni per l’esercizio del commercio su aree pubbliche sono esonerati dal pagamento del canone unico patrimoniale e del canone mercatale» conclude Petracci.