Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

La via Francigena festeggia 20 anni. In Lunigiana arrivano famosi travel blogger

“Via Francigena. Road to Rome 2021. Start Again!” è il nome del grande evento che Aevf organizza in occasione del suo compleanno

PONTREMOLI – “Via Francigena. Road to Rome 2021. Start Again!” è il nome del grande evento che Aevf organizza
in occasione del 20° anniversario della sua fondazione, avvenuta il 7 aprile 2001 a Fidenza e del 27° anniversario del riconoscimento della Via Francigena quale “Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa”, avvenuto nel 1994. La staffetta del gruppo di pellegrini, partito da Canterbury lo scorso 16 giugno, sta per raggiungere la Toscana e, ovviamente, il Comune di Pontremoli, porta della via Francigena Toscana, proprio mercoledì 18 agosto alle ore 7,30 è infatti prevista la partenza dal Passo della Cisa, per proseguire quel tracciato, lungo ben 3.200 km della Via Francigena, che terminerà a Roma il prossimo 10 settembre, per proseguire poi per Santa Maria di Leuca, dove è previsto l’arrivo il 18 ottobre, dopo aver percorso 5 nazioni, 148 tappe, 16 Regioni, 637 Comuni. E’ una festa del cammino che ripercorre proprio quel tracciato, segnato da Sigeric alla fine del primo millennio, e vedrà il bordone del pellegrino prendere il posto della fiaccola olimpica, e venir portato, tappa per tappa, lungo l’intero cammino.

Pontremoli, come anche Filattiera, Villafranca e Aulla, fa parte dei comuni fondatori dell’Associazione Europea della Via Francigena e, da sempre, sostiene non solo l’importanza culturale del tracciato, ma anche la rinnovata valenza che il cammino sta svelando ai tanti pellegrini del terzo millennio, attratti dalla possibilità di conoscere e guardare, assaggiare e portare con sé le radici di un territorio che, da sempre, rafforza il nostro essere cittadini d’Europa. Oltre ai tanti obiettivi che l’Associazione, assieme ai tanti pellegrini che già oggi conoscono e frequentano la via storica, di diffondere l’appartenenza e l’identità culturale c’è anche quello di supportare il prestigioso obiettivo della candidatura della Via Francigena a Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco.

Questo e molto altro i tanti comuni stanno organizzando: si parte mercoledì 18 agosto alle ore 7:30 del mattino con l’appuntamento al Passo della Cisa, luogo di incontro delle due regioni Emilia Romagna e Toscana, luogo storico per il transito dei tanti pellegrini e da lì si scenderà verso Pontremoli dove il gruppo, facendo il percorso dell’Appennino che è notoriamente uno fra i più faticosi anche per i tanti dislivelli, vedrà la sosta per la notte proprio all’Ostello di San Lorenzo Martire, da sempre visto come luogo simbolo dell’accoglienza e del riposo per i viandanti.
Il 19 mattina il gruppo partirà alla volta del Comune di Filattiera per poi proseguire passando in tutti i comuni del tracciato e arrivare alla tappa successiva  che è appunto Aulla, dove ci sarà la sosta all’Ostello di San Caprasio.

Il 20 mattina partenza per la tappa successiva che attraverserà comuni della Regione Liguria. Sabato 21 la staffetta ufficiale partirà da Castelnuovo Magra, passerà poi per Avenza di Carrara e terminerà il proprio cammino a Massa dove è previsto l’alloggio presso l’Ostello Palazzo Nizza.
Il 22 il percorso si svolgerà in bike ed il gruppo transiterà nel comune di Montignoso per poi proseguire verso altri comuni della Toscana.

Grande l’orgoglio di tutti i comuni dell’Aggregazione Nord della Via Francigena Toscana per il grande lavoro svolto in collaborazione e con il sostegno della Regione Toscana, sia per quanto riguarda la messa in sicurezza del tracciato stesso che è stato un percorso chi ha richiesto davvero tanta energia e tante risorse, ma anche per quanto riguarda la necessaria fase di valorizzazione che è stata un po’ bloccata dalla pandemia ma che grazie al Road to Rome riprenderà il proprio percorso anche basato sul principio di empowerment delle comunità che vengono attraversate dalla via stessa.
Il grazie va all’Associazione Europea delle Vie Francigene che ha saputo e voluto ancora una volta valorizzare questo grande percorso storico con un compleanno destinato a creare grande risonanza che vedrà anche la presentazione dei pellegrini, che contraddistinguono l’intera Aggregazione Nord, realizzati dagli alunni della scuola del marmo Pietro Tacca di Carrara.