Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

«La Lunigiana deve progettare il suo futuro. Potrebbe essere l’ultimo treno»

Il sindaco di Tresana Matteo Mastrini: «Territorio afflitto da una crisi demografica e costante spopolamento. Il Pnrr e le sue missioni diventano fondamentali»

TRESANA – La Lunigiana è un territorio afflitto da una crisi demografica e da un costante spopolamento, che gli impediscono di pensare al futuro con fiducia. Il Pnrr e le sue missioni diventano fondamentali per i quattordici Comuni che ne fanno parte: per questo occorre un piano per la Lunigiana (Next Generation Lunigiana). Le missioni del Piano Nazionale di Ripresa rappresentano altrettante opportunità per il territorio: digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo; rivoluzione verde e transizione ecologica;  infrastrutture per una mobilità sostenibile; istruzione e ricerca; inclusione e coesione; salute.

«Ci avviciniamo al mese di ottobre, quando Comuni, Province e Regioni dovranno presentare al Governo le progettualità per i territori – afferma il sindaco di Tresana Matteo Mastrini -. Come sappiamo per la Toscana arriveranno risorse per dodici miliardi di euro: questo significa, a livello di investimenti, avere la più grande opportunità di sviluppo del territorio dal dopoguerra ad oggi, E la politica, come si avvicina a questo appuntamento?
Esiste un progetto complessivo o esistono più progetti che abbiano una visione tale da scrivere il futuro di questo territorio, che ogni giorno soffre e che possano raggiungere le sei missioni del Piano di Ripresa? Vogliamo vivere qui, avere servizi, evitare che i giovani se ne vadano? Perché, con il Pnrr, chi non ha visione sarà certamente escluso: stop con i campanili e le politiche di retroguardia. Ne parliamo sabato mattina alle 10 presso il Parco Fiera di Barbarasco (Massa-Carrara). L’evento sarà trasmesso in diretta da Radio Elle.»