Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Aumenta la richiesta di tamponi, corsa dei cittadini ai pronto soccorso. L’Asl: «Sbagliato e pericoloso»

Nei giorni scorsi si sono presentati ai pre-triage persone che avevano avuto contatti con casi positivi al Covid per richiedere un test. L'azienda sanitaria lancia un appello a non mettere a repentaglio le strutture di emergenza-urgenza

Più informazioni su

MASSA-CARRARA – “Non bisogna andare al pronto soccorso degli ospedali per farsi fare il tampone”. Dopo alcuni episodi che verificatisi nei giorni scorsi, quando si sono presentati ai pre-triage persone che avevano avuto contatti con casi positivi al Covid per richiedere un tampone, l’Azienda USL Toscana nord ovest lancia un appello a non mettere a repentaglio le strutture di emergenza-urgenza. “Si tratta di un comportamento sbagliato e pericoloso che mette a rischio i pazienti, il personale sanitario e il funzionamento di un servizio che invece deve essere preservato e difeso per il bene di tutti”.

“In nessun pronto soccorso, infatti, si fanno tamponi a richiesta dei cittadini – spiegano dall’Asl -. La procedura è un’altra, nota e collaudata e che ha già dimostrato di funzionare. Se si ritiene di avere i sintomi del Covid 19 o di essere stati a contatto con un caso positivo, la prima cosa da fare è contattare il proprio medico di famiglia, che valuterà i sintomi, il quadro clinico, le circostanze del contatto e, se necessario, farà la richiesta di tampone.

“Con la richiesta del medico, si può prenotare un tampone attraverso il portale regionale https://prenotatampone.sanita.toscana.it/. Il servizio consente di scegliere luogo ed ora dell’appuntamento ed accedere così direttamente e senza attesa al drive-through o walk-through prescelto nelle 24 ore successive. Ogni notte viene pubblicata la nuova offerta per il giorno successivo. Per prenotare occorre inserire codice fiscale, numero della ricetta elettronica ed il proprio numero di cellulare”.

 

Più informazioni su