Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Un dispositivo salvavita per la comunità di Bagnone in memoria del compianto sindaco Marconi foto

BAGNONE – Questa domenica 18 luglio è stata dedicata a Carletto Marconi, l’amato e apprezzato sindaco di Bagnone (Massa-Carrara) recentemente scomparso, la colonnina con moderno defibrillatore automatico (D.A.E.) collocata presso la sede della Pro Loco, in piazza Roma, proprio nel porticato del Palazzo comunale. «È un progetto che la nostra associazione ha fortemente voluto a supporto della nostra comunità – ha ricordato il presidente Luca Olivieri – un progetto condiviso e appoggiato con forza dal nostro compianto sindaco Carletto Marconi, che è stato anche promotore e forte sostenitore della Pro loco. La sua scomparsa ci ha spinto a finalizzare il progetto, e a dedicarlo alla sua memoria. Per questo è stato un onore per noi la presenza alla cerimonia della moglie Lina, e di tutta la giunta comunale, oltre ai vari presidenti delle associazioni di Bagnone che hanno dato un notevole contributo economico al progetto».

Il presidio sarà sempre a disposizione dei cittadini in caso di emergenza: le chiavi per accedere al defibrillatore saranno consegnate nei punti strategici del paese, come la farmacia, il tabacchino, l’ufficio turistico, i bar e gli alimentari, e anche ad altre persone in grado di poter utilizzare il presidio, avendo svolto lo specifico corso Blsd. Tutte le chiavi saranno segnalate per essere sempre certi di trovarne una copia in caso di necessità, così come verrà installata la segnaletica per l’individuazione del punto Dae: « Oggi Bagnone conta circa 1780 abitanti di cui solo il 25% sono giovani – ha ricordato Olivieri – ma questo presidio, che speriamo non venga mai utilizzato, sarà potenzialmente utile a tutti, anche ai visitatori: per questo lo abbiamo pensato per il centro del capoluogo, dove risiedono la maggior parte delle attività commerciali e hanno sede le scuole superiori».

L’apparecchio è stato finanziato per metà dalle associazioni del territorio per un importo di circa 1.500 euro, compresa una speciale teca, progettata per mantenere efficiente il defibrillatore, tenerlo al caldo durante le giornate invernali e dotato di sistema di allarme in caso di prelievo non autorizzato o atti di vandalismo.

La Pro loco di Bagnone, una cinquantina di volontari da tutti i borghi della valle, è stata istituita nel 2018 e da allora si fa promotrice di eventi per la valorizzazione del territorio, manifestazioni di carattere folcloristico e storico e di promozione delle tradizioni (ricordiamo ”Bagnone divino” “le Tortiadi” “Bagnone in festa”) e presentazioni di libri. A questi si aggiunge ora un progetto importante che dà lustro e soprattutto sicurezza ai bagnonesi e ai turisti che grazie a questo si sentiranno più sicuri, nel  borgo storico e “voltato”, grazie a un presidio moderno e al passo con i tempi.