Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Campioni d’Europa, gli amici massesi tra i 7mila italiani a Wembley

Erano presenti contro l’Austria, ci hanno ascoltato e si sono ripresentati nella semifinale con la Spagna e non potevano mancare nella finalissima vinta con l’Inghilterra

Più informazioni su

LONDRA – Che goduria! Sotto al primo minuto con tutto lo stadio contro, loro con i top player e l’attacco supersonico, noi con un gruppo fantastico e un mago di allenatore che ha trasformato una nazionale in profonda crisi in un collettivo vincente. Nessuno l’avrebbe mai nemmeno sognato, ma gli italiani sono capaci di imprese epiche, lo abbiamo dimostrato con i mondiali del 2006 e lo abbiamo confermato ieri sera. Quando si raggiungono questi traguardi impensabili è perché si è tutti uniti, si crea una connessione tra i giocatori in campo e tra di chi è in tribuna o davanti alla tv che da una spinta in più, quella decisiva, un’alchimia che solo i popoli caldi riescono a creare, come quando Diego Armando Maradona ai mondiali del 1986 la mise dentro proprio agli inglesi con la “mano de dios”, per poi ripetersi con il gol più bello della storia del calcio. In questi straordinari casi la vittoria non è solo della squadra ma di tutto un popolo.

Generico luglio 2021

Chi ci ha accompagnato in questi gloriosi Europei e che anche ieri sera era a Wembley per la terza volta, è il gruppo di amici massesi che hanno avuto il privilegio di essere tra i soli 7.000 italiani circondati dalla bolgia bianca. Erano presenti contro l’Austria, ci hanno ascoltato e si sono ripresentati nella semifinale con la Spagna e non potevano mancare nella finalissima con l’Inghilterra!
Ci piace pensare che il merito di questa vittoria sia anche loro, ma anche nostra che con i nostri articoli li abbiamo in qualche modo “convinti” ad essere ancora lì, a tifare da vicino gli azzurri ed esultare con loro a fine gara.

Questi i nomi dei presenti nelle tre partite disputate dall’Italia a Wembley: Stefano Bellè, Gelsomina di Ronza, Guido Tinelli, Francesco Gragnoli, Betty, Giacomo Ambrosini, Marianna Giusti, Gabriele Arduini, Enrico Cherubini, Valentina Fruzzetti, Marco Cherubini,  Lorenzo Bugliani.

Più informazioni su