Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Le Istituzioni Informano di La Voce Apuana - Parco Alpi Apuane

Cava Borrella, il Parco delle Apuane non concede la compatibilità ambientale

APUANE – Con determinazione n. 8 del 2 luglio 2021 il Parco delle Alpi Apuane ha negato il rilascio della pronuncia compatibilità ambientale e delle altre autorizzazioni connesse, per il progetto di coltivazione della cava “Borella” nel comune di Vagli Sotto, situata all’interno dell’area contigua zona di cava del Parco.

Dopo due riunioni di conferenza dei servizi e l’esame delle osservazioni della ditta proponente il progetto, il Parco, la Regione Toscana e la Soprintendenza hanno espresso parere contrario alla richiesta presentata dalla ditta Faeto Escavazione s.r.l. Come si legge nella determina e nei verbali delle riunioni delle Conferenze dei servizi, l’intervento proposto comporta rilevanti impatti negativi da un punto di vista ambientale e paesaggistico, contrasta con il “PIT con valenza di Piano Paesaggistico” della Regione Toscana e con il “Piano Attuativo del Bacino Monte Pallerina” prevedendo coltivazioni a cielo aperto a quote superiori a 1.200 m s.l.m. Il progetto di coltivazione contrasta anche con le indicazioni della deliberazione di Consiglio direttivo del Parco n. 21 del 2009, con cui si impartiscono tutele per l’anfiteatro artificiale della Cava Borella, elemento di alto valore paesaggistico interessato in passato da interventi di riqualificazione ambientale pagati con pubblici finanziamenti europei.

Infine, l’intervento proposto prevede il ripristino di un’area di cava dismessa, da effettuarsi utilizzando il detrito prodotto dalla attività di escavazione, che risulta produrre impatti ambientali superiori rispetto alla semplice conservazione dello stato attuale, peraltro in un’area già oggetto di abusi paesaggistici, in cui è ancora in corso l’istruttoria per la richiesta di Accertamento di Compatibilità Paesaggistica dove, quindi, è vietata qualsiasi lavorazione.

I pareri contrari di Regione Toscana, Parco e Soprintendeza, essendo rilasciati da amministrazioni competenti in materia ambientale e paesaggistica, sono stati ritenuti prevalenti. Attengono, infatti, a criticità non superabili che comportano il diniego della pronuncia di compatibilità ambientale e della autorizzazione paesaggistica, presupposti indispensabili per il rilascio dei titoli abilitativi che consentono la realizzazione dell’intervento su cava Borrella.