Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Eutanasia Legale, inizia la raccolta firme: postazioni a Carrara, Avenza e Marina sondaggio

Cappato: «Se entro il 30 settembre non saranno consegnate in Corte di Cassazione almeno 500mila firme autenticate e certificate non sarà più possibile in questa legislatura approvare il referendum»

CARRARA – È iniziata la raccolta firme per il referendum sull’eutanasia legale, promosso dall’Associazione Luca Coscioni. 500mila firme da raccogliere entro il 30 settembre. Per questo, come in tutta Italia, saranno allestiti anche a Carrara (Massa-Carrara) i primi tavoli fin dal prossimo sabato 3 luglio. Si inizierà, infatti, da Marina di Carrara sabato 3 dalle 18 alle 20 in viale Vespucci (davanti alla Caravella, parcheggio lungomare), a Carrara con una postazione davanti all’Accademia nelle serate dei prossimi eventi culturali e c/o il Bar Bijoux in via Campo d’Appio 45 (sotto la galleria) ad Avenza ogni mercoledì mattina dalle 10 alle 12,30 .

«Se entro il 30 settembre non saranno consegnate in Corte di Cassazione almeno 500mila firme autenticate e certificate non sarà più possibile in questa legislatura approvare il referendum»,  ha spiegato Marco Cappato, tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni, durante l’incontro svoltosi recentemente a Carrara per l’avvio della campagna. «Questo significa nella migliore delle ipotesi, avere una legge tra 4 o 5 o forse 7-8 anni. Chiunque – ha concluso Cappato – può partecipare alla campagna referendaria, che ad oggi vede già oltre 5mila volontari che si sono registrati e centinaia di autenticatori».

Molte sono state le adesioni per autenticare le firme di amministratori locali (in primis il presidente del Consiglio Comunale Michele Palma), di numerosi avvocati (nb. che da quest’anno possono dare anch’essi il loro contributo come autenticatori registrandosi al sito dell’associazione), ma anche di volontari per dare una mano alla raccolta firme dei prossimi tre mesi. Si ricorda che è possibile registrarsi per dare una mano al sito https://referendum.eutanasialegale.it/partecipa-come-attivista/ .

«Insomma è forte a Carrara – commenta l’associazione –  la sensazione della voglia di impegnarsi su temi importanti, che toccano la vita di tutti. Tanti giovani fra i volontari e, ai primissimi tavoli avviati, le firme di  gente commossa e partecipe, sensibile ad un tema che tocca vicende personali  di tante famiglie e che, è ormai evidente, non  interessa al Parlamento dato che dal luglio 2019 ha interrotto la discussione sul fine vita. Discussione non affrontata nemmeno dopo la sentenza della Corte Costituzionale che ha aperto al suicidio medicalmente assistito. Una situazione ipocrita e di profonda ingiustizia che discrimina , ad oggi, anche fra realtà di malati gravissimi. Vicende  umane ben note anche nel nostro territorio , come la battaglia  di Davide Trentini ha drammaticamente portato alla luce. L ‘Associazione Luca Coscioni su Carrara con tutti gli attivisti ed i volontari che si stanno attivando si augura, quindi, un grande sostegno da parte della Città tutta. Per dare voce a noi cittadini restituendoci  la possibilità di discutere di un tema cosi importante. Affinché si possa , proprio  per l’ amore ed il rispetto che la Vita merita, essere liberi fino alla  fine. Con dignità e senza ipocrisia.»

Intanto prosegue il sondaggio della Voce Apuana sull’eutanasia: sei favorevole o contrario a renderla legale? Vota qui sotto e inviaci la tua opinione a redazione@voceapuana.com o commentando sulla nostra pagina Fb.

Sondaggio

Eutanasia legale, sei favorevole o contrario?

  • Favorevole (90%)
  • Contrario (8%)
  • Non so (2%)
Loading ... Loading ...